Home / Tag Archives: Terza Sezione (page 3)

Tag Archives: Terza Sezione

Feed Subscription

Moldavia: il prezzo da pagare è quello della giustizia!

Un cittadino moldavo, Oleg Strug, viene arrestato con l'accusa di teppismo aggravato per aver ferito una persona con un coltello. Viene picchiato dagli agenti di polizia durante l'arresto e da quel momento ha inizio per lui un percorso che non si rivelerà per nulla semplice o giusto, ma assolutamente in contrasto con i suoi diritti.

Read More »

Quando una sola pronuncia sullo stesso caso non basta: la Moldavia condannata due volte

La Corte Edu si era già pronunciata sulle condizioni dello stato di detenzione di un cittadino moldavo, il Sig. Tudor Ciorap, e aveva accertato la violazione dell' Art 3 della Convenzione (divieto di trattamenti inumani e degradanti). Tuttavia le sue indicazioni sono rimaste del tutto inattuate e il proseguire di questo trattamento ha spinto questo cittadino a ricorrere nuovamente a Strasburgo.

Read More »

In Romania la prescrizione impedirà di punire i colpevoli di una morte sul lavoro

In Romania, un operaio muore folgorato da una scossa elettrica durante la sistemazione di un pannello pubblicitario. La ditta incaricata dei lavori si reputa innocente sostenendo che la ditta appaltante dei lavori era la responsabile per la sicurezza in quel locale. Le indagini e i contrasti tra accusa e difesa durano otto anni, lo stesso tempo previsto dalla prescrizione per rendere impunito il colpevole di questa triste vicenda.

Read More »

Romania: Agenti di polizia procurano indebitamente ustioni ad un venditore

Romania: Agenti di polizia procurano indebitamente ustioni ad un venditore

Un cittadino rumeno, il sig. Petrus Iacob, commerciante di patate nel mercato di Brăila, dopo un semplice controllo di alcuni agenti della guardia di finanza, si rifiuta di presentare il certificato di produzione delle patate e viene perciò accecato e ustionato da un agente che gli spruzza su gli occhi uno spray irritante. Dopo questa disdicevole vicenda il sig. Iacob presenta un ricorso contro gli agenti per via interna ma la sua istanza non viene accolta. Sarà, invece, la Corte Edu a rispondere alla sua esigenza di giustizia, riscontrando elementi di illiceità nel comportamento degli agenti.

Read More »

Romania: il sovraffollamento carcerario è solo uno dei problemi!

Marius Sebastian Leontiuc, cittadino rumeno, viene arrestato per truffa, falso e altri reati commessi come amministratore di una società immobiliare. La vicenda giudiziaria che lo vede coinvolto si rivelerà doppiamente iniqua: non solo il suo regime di custodia cautelare viene scontato in un carcere sovraffollato, ma il ricorrente si trova anche a dover fare i conti con un'estensione dei tempi della detenzione scarsamente motivata.

Read More »

Moldavia: l’irrisolvibile problema del sovraffollamento delle carceri

Moldavia: l’irrisolvibile problema del sovraffollamento delle carceri

Un cittadino moldavo, il sig. Mr Constantin Modarca, si è macchiato del delitto di omicidio e per questo è stato condannato a scontare 15 anni di carcere. Dopo essere stato trasferito più volte in diverse carceri ed essere stato detenuto in condizioni disumane, decide di rivendicare il suo diritto ad essere detenuto in condizioni umane e non degradanti: agisce perciò dinanzi alla Corte di Strasburgo, che riconoscerà il suo diritto.

Read More »

Romania: Una giustizia civile a carattere “variabile” mina il diritto di accesso al giudice.

La legislazione rumena è molto confusa in materia di diritto amministrativo con contrddizioni che spesso causano parecchi disagi sia sul piano pratico sia su quello procedimentale. È il caso della Sentenza Miu che vede protagonista il rifiuto del tribunale di esaminare le richieste della ricorrente. Ciò ha determinato la violazione dell'Art. 6 Cedu e la condanna a Strasburgo.

Read More »

La Corte EDU ritorna sui suoi passi: l’espropriazione in Lettonia era illegittima

L'espropriazione è un esempio del potere statuale, forse l'esempio più ricorrente e attuale. In Lettonia lo Stato espropria per costruire un porto, ma riconosce una compensazione minima ai proprietari dei terreni espropriati: valuta i terreni nel valore che avevano quando l'URSS li aveva nazionalizzati, cioè nel 1940! La vicenda giunge in CEDU e vive un'esperienza alterna: la Terza Sezione da ragione al Governo e nega qualunque violazione, la Grand Chamber - giudice di secondo grado - accerta la violazione e riconosce ai ricorrenti il valore reale dei propri terreni, ormai di proprietà statale.

Read More »

Romania: Una telefonata può cambiarti la vita…in peggio!

Una telefonata avvisa la polizia informandola del nome del ladro che ha svaligiato un'abitazione privata la sera prima. La polizia comincia la caccia all'uomo che, trovato, viene costretto con violenza inaudita a confessare il tutto. Peccato che la confessione è estorta e che non è lui il colpevole delle accuse che gli si rivolgono. Un abuso di potere che macchia la giurisdizione romena.

Read More »

Moldavia: com’è morto Leonid Ghimp?

Leonid Ghimp muore il giorno dopo aver lasciato la caserma di polizia. Ci era arrivato con un tassista con sui aveva avuto una discussione risolta in qualche minuto. Peccato per i modi: era stato picchiato dalla polizia, con oggetti contundenti, tanto da aver avuto un infiammazione purulenta del peritoneo (addominale, per intenderci). Ma di questo non era scritto niente nel suo verbale stilato al commissariato. Nemmeno del suo arrivo col tassista. La polizia lo aveva trovato ubriaco ad una fermata dell'autobus ed assolutamente no erano state fatte violenze su di lui. Questo era stato obbligato a firmare al momento del rilascio. Solo la Corte EDU riuscirà a dare giustizia ai familiari di Leonid.

Read More »
Scroll To Top