Home / Tag Archives: Belgio

Tag Archives: Belgio

Feed Subscription

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 14/06/2016

Quest'oggi il giudice degli Stati si pronuncia su 15 casi: tra i paesi coinvolti nel contenzioso troviamo la Spagna ripresa sulla violazione dell'art 10 CEDU (libertà di espressione), il ricorrente Federico Jorge Jimenez Losantos era stato condannato dal giudice spagnolo per aver rivolto offese al sindaco di Madrid durante una trasmissione radiofonica. Le altre violazioni sono per Cipro, Russia, Polonia, Belgio , Lituania, Georgia e Romania, indenne la Turchia per un caso di risarcimento negato ai genitori di un militare morto suicida durante il servizio.

Read More »

Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 02/02/2016

Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 02/02/2016

Quest’oggi la Corte europea dei diritti dell’uomo si è pronunciata in dodici casi: il Giudice di Strasburgo condanna la Georgia per la violazione dell’art.8 CEDU perché non ha garantito il diritto dei figli, e negato l’affidamento ai parenti materni, in spregio al diritto del padre . Altre violazioni seguono per la Turchia per trattamenti inumani e degradanti (art 3 CEDU), libertà di espressione (art.10 CEDU); per la Svizzera, in merito alla violazione dell'art.8 CEDU (rispetto della vita privata).

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 19/01/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 19/01/2016

Quest’oggi la Corte europea pronuncia nove sentenze. Fra queste condanna il Belgio per l'omesso esame dei documenti prodotti contro la procedura di l’espulsione dai due ricorrenti russi, i quali sarebbero stati espulsi alla volta della Russia senza l'intervento cautelare del Giudice di Strasburgo. Non ha riscontrato alcun profilo di violazione per Bruxelles in un altro caso, sempre relativo ad un'espulsione disposta dalle Autorità belghe e contestato a Strasburgo: la ricorrente aveva sostenuto che di aver lasciato la Guinea, riparando in Europa, per sottrarsi nuovamente alla pratica dell’infibulazione ed ai doveri coniugali derivanti da un matrimonio imposto già celebrato.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 15/12/2015

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 15/12/2015

Quest'oggi la Corte europea si è pronunciata su un numero considerevole di casi (ben 18). La Grande Camera ha accertato la responsabilità della Germania per l'iniquità del processo penale subito dal ricorrente: questi, cittadino georgiano, è stato condannato a nove anni sulla base delle dichiarazioni rese alla polizia giudiziaria da due vittime, donne lituane, che si erano rifiutate per tutto il corso del procedimento giudiziario di essere sentite come testimoni, quand'anche ne fosse stata disposta l'audizione con collegamento audio/video dalla Lituania. Sono stati accolti anche i ricorsi di un pensionato ungherese, al quale era stata negata - a parere della Corte in maniera discriminatoria rispetto ai lavoratori dl settore privato - la pensione maturata perché aveva successivamente cambiato lavoro, entrando nel pubblico impiego; nonché il ricorso di una vedova portoghese, la quale aveva denunciato davanti ai giudici portoghesi, senza successo, che erano stati i medici a causare la morte di suo marito, deceduto nei giorni successivi ad un intervento chirurgico.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 17/11/2015

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 17/11/2015

Quest’oggi la Corte edu "condanna" l'Italia in ben due casi: nella vicenda Preite c. Italia accorda un risarcimento del valore di 420.000 euro agli eredi del signor Preite per la violazione da parte dello Stato italiano dell’art.1 Protocollo n°1 per un indennizzo inesatto, calcolato sul valore agricolo del fondo, a seguito di un procedimento di esproprio. Nella vicenda Bondavalli Strasburgo ha accertato la responsabilità dell’Italia perché non sono stati profusi gli sforzi necessari e sufficienti per garantire il rispetto del diritto alla visita del padre.

Read More »

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 28/09/2015

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 28/09/2015

Quest'oggi la Corte europea dei diritti dell'uomo si è espressa nella sua formazione più autorevole - la Grande Camera - in un caso belga di violenze perpetrate da pubblici ufficiali. Essa ha riesaminato il caso Bouyid c. Belgio [G.C.] e ha deciso per un revirement rispetto a quanto deciso nel 2013 dalla Quinta Sezione della stessa Corte: uno schiaffo, se compiuto in una caserma da un agente della forza pubblica su un soggetto privato della libertà, può essere considerato un trattamento degradante, per la forte umiliazione che provoca sulla vittima, e raggiungere quel livello minimo di gravità necessario per una violazione dei diritti umani. L'esito di tale nuova decisione è perciò la condanna del Belgio - che invece in primo grado era uscito indenne dal sindacato europeo - per violazione dell'art.3 della Convenzione europea al pagamento in favore dei ricorrenti di 10.000 €.

Read More »

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 7/07/2015

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 7/07/2015

In data 7 luglio la Corte europea ha deciso dieci casi: ha accertato la responsabilità dell'Italia in favore di quatto cittadini romani danneggiati nel godimento del loro diritto alla proprietà a causa dell'attuazione tardiva di un piano regolatore generale. Ha condannato inoltre la Turchia per la violazione dell'art.6 (diritto ad un equo processo) e la Romania per l'iniqua interferenza del diritto alla libertà di espressione ai danni di un giornalista. Da ultimo ha ammonito San Marino per la violazione dell'art.8 per aver trasmesso documenti riservati agli inquirenti italiani, che nel 2009 indagarono circa gli affari illeciti di quattro connazionali.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 02/06/2015

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 02/06/2015

Quest'oggi la Corte europea si è pronunciata su 6 casi accertando la violazione del diritto alla libertà di espressione da parte dello Stato islandese ai danni della giornalista Erla Hlynsdóttir, ammonisce la Turchia, seppur per la violazione nel suo aspetto procedurale dell'art.3 CEDU, per un sequestro perpetrato da poliziotti turco-ciprioti nei confronti di un cittadino greco-cipriota. Il Giudice di Strasburgo "assolve" invece la Svizzera nel caso di una espulsione per un cittadino albanese colpevole di riciclaggio di danaro.

Read More »

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 17/04/2014

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 17/04/2014

Oggi la Corte europea dei Diritti dell'Uomo ha deciso 12 casi. Un primo caso coinvolge la Germania: la Corte decreta la violazione della libertà di espressione nei confronti di un cittadino tedesco che aveva diffuso, durante la campagna elettorale nella sua città, un volantino a detta del candidato sindaco offensivo, condannato sì dal Giudice tedesco, ma garantito nel suo diritto dal giudice di Strasburgo. Notiamo come la Russia, dopo le due pronunce odierne, non potrà più concedere l'estradizione perché gli estradati subirebbero trattamenti inumani e degradanti, rispettivamente in Uzbekistan ed in Kirghizistan. La Corte non accorda invece la violazione del diritto alla vita, del divieto di trattamenti inumani e degradanti, e del rispetto della vita privata e familiare, ad un cittadino che vive in Belgio che , stando alla pronuncia della Corte Edu, ritornerà nel suo paese d'origine, la Georgia, senza subire violazione alcuna.

Read More »
Scroll To Top