Home / Tag Archives: Art 2 CEDU (page 3)

Tag Archives: Art 2 CEDU

Feed Subscription

In Russia le autorità si perdono in un bicchier d’acqua

Vladivostok è una città della Russia orientale ubicata in prossimità del confine con Cina e Corea del Nord. Questa città che conta all’incirca 600.000 abitanti la si ricorda forse perché possiede il più grande porto russo sul Pacifico o magari perché è l’ultima fermata della celebre Ferrovia Transiberiana. Tuttavia nell’agosto del 2001 viene conosciuta per un’altra ragione: proprio in estate infatti è stata flagellata da una violentissima inondazione.

Read More »

Russia, nella regione cecena vige la libertà di omicidio

Purtroppo queste storie sono più frequenti di quanto si immagini in Cecenia. Un territorio che vive da ormai troppi anni questa condizione di violenza diffusa e, come in questi casi spesso nascosta. Nella maggior parte dei luoghi nel mondo i rapimenti e le morti di queste persone, sarebbero tragedie che le famiglie potrebbero tranquillamente piangere, mentre la polizia cerca di trovare l'assassino. Ma in Cecenia, non è così... è la polizia o il governo che ha ucciso o ha ordinato di uccidere.

Read More »

Russia: un soldato depresso in fuga

Il soldato Putintsev era depresso: sebbene il lungo addestramento non riusciva proprio ad adegurasi alla vita dell'esercito. Il sistema gerarchico e aggressivo era per lui un trattamento degradante, si sentiva usato come uno schiavo. Dopo un anno e mezzo di missione esausto decide di scappare. Un tentativo fallito: un colpo di mitra alla natica gli impedirà il ritorno a casa...un soldato che non sta bene diventa doppiamente pericoloso, per i propri compagni e per i propri avversari.

Read More »

Negato l’asilo politico in Svezia: il Burundi ormai è una terra sicura!

Il sig. H.N. è un cittadino burundese, lo Stato svedese non ha ritenuto fondata la sua richiesta di asilo politico. Sicuramente arriva coraggiosa questa sentenza della Corte Edu, per la rassicurante situazione che delinea del Burundi d'oggi. Si può certo dire che il clima non è apocalittico, e che a parte qualche focolaio ancora acceso di faide trasversali, chiusure di vecchi conti etnici, l'eco di grida ad un passo dalla morte non disturba più le impietosite coscienze del Vecchio Continente.

Read More »

Russia: uno sfortunato tentativo di fuga di una giovane rom e la morte

Quante volte ci capita di farci prendere dal panico, di non capire più nulla e di fare la prima cosa che ci passa per la testa? Anche se sappiamo di essere innocenti la paura prende il sopravvento. Aleksandrovich aveva 23 anni quando viene insultata per le sue origini rom e portata dalla polizia perchè sotto il suo sedile era stata ritrovata una borsa... il nervosismo se fa sentire e le sue voci rimangono inascoltate.

Read More »

Macedonia: barista vittima di un agente ubriaco in servizio

Erano le circa le 3,30 di notte quando nel bar di Georgiev entra l'agente R. D. Portava la divisa, perchè aveva abbandonato volontariamente il posto di lavoro, senza aver riferito a nessuno del suo spostamento. Ubriaco spara a poco più di un metro con la pistola ufficiale al barista. Oggi la Corte EDU attesta la violazione del diritto alla vita e chiama a rispondere non solo l'agente ma anche la Macedonia.

Read More »

Per la Russia: Katỳn, un massacro senza colpevoli né vittime

In eventi così tragici gli uomini si rifanno al diritto per colmare un vuoto, una mancanza, che rimarrà tale per sempre. La Corte dei Diritti Umani ripercorre i momenti tragici di quella tragedia, rievocandone i fantasmi di Katỳn . La condanna è per la Russia: non solo quella che uccise, ma anche quella che tacque.

Read More »

Ucraina: “sign. Lutsenko, la processiamo tra 20 minuti”

Yuriy Vitaliyovych Lutsenko, è un cittadino ucraino, ex ministro dell'Interno e capo del partito di opposizione Narodna Samooborona. Lutsenko è stato arrestato il 26 dicembre 2010 vicino a casa sua: non è stato informato dei motivi dell'arresto, nè gli è stata fornita notifica delle accuse mossagli.

Read More »
Scroll To Top