Home / Tag Archives: Armenia

Tag Archives: Armenia

Feed Subscription

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 31/03/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 31/03/2016

Quest'oggi la corte europea emette sentenze per ben nove cittadini: non ammette la violazione per trattamenti inumani e degradanti ai danni di Alexey Petrov Iliev, un alto funzionario dei servizi di sicurezza bulgari, che lamentava la gogna mediatica perpetrata durante il suo arresto per mezzo della diffusione dei relativi filmati; di contro condanna la Bulgaria ex art.8 ed ex art.6 CEDU. Nelle pronunce odierne riscontriamo ben tre condanne per la Lettonia riguardo la violazione dell'art. 8 CEDU (rispetto della vita privata e familiare)

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 17/03/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 17/03/2016

Quest'oggi la Corte europea del diritti dell'uomo si è pronunciata su sette casi: ammonisce il Regno Unito per la violazione dell'equo processo così come tutelato all'articolo 6 della Convenzione; i giudici inglesi infatti pur avendo accertato la violazione dei diritti del ricorrente, non avevano poi quantificato il risarcimento dovuto a fronte del danno subito. Anche l'Azerbaijan colleziona l'ennesima condanna per aver violato il diritto alla sicurezza e la libertà di un suo cittadino impegnato nel campo dei diritti umani, posto ingiustamente in custodia cautelare.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 25/02/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 25/02/2016

Quest'oggi la Corte europea ha condannato l'Italia per l'inefficacia del rimedio Pinto: sotto la scure del Giudice europeo è finita l'istanza di prelievo nel processo amministrativo come condizione di proponibilità del futuro ricorso per l'indennizzo da eccessiva durata del processo. La Corte europea ha negato che la Legge Pinto, letta col decreto legge 112/2008, sia stata un rimedio interno effettivo per i ricorrenti beneventani. Invece Francia e Germania sono uscite indenni dal controllo europeo: la Corte di Strasburgo ha ratificato le condanne inferte dai Giudici francesi all'editrice di una rivista francese, che aveva pubblicato in copertina la foto di un ragazzo venticinquenne, preso in ostaggio e deceduto; inoltre, è risultato legittimo l'internamento in un ospedale psichiatrico per 28 anni di un giovane tedesco che, negli anni, si era dimostrato socialmente pericoloso per la sua inclinazione ai reati sessuali.

Read More »

Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 04/02/2016

Quest'oggi la Corte europea dei diritti dell'uomo ha condannato Francia, Grecia, Armenia ed Azerbaijan per la violazione dei diritti fondamentali garantiti dalla Convenzione europea. Lo spettro di violazioni accertate copre casi molto diversi fra loro: il suicidio di un detenuto turco all'interno di una prigione francese, laddove la tragedia era stata annunciata dal G.I.P. e, ciò nonostante, non era stato preso alcun provvedimento per evitarla; una perquisizione domiciliare illegittima di un oppositore politico armeno; il pestaggio da parte di agenti in borghese di un caporedattore azero di una rivista bilingue, pubblicata anche nella lingua della minoranza taliscia (e, tra l'altro, condannato poi per incitamento all'odio razziale), la detenzione illegale ed in condizioni degradanti di un migrante gambiano all'interno una stazione di polizia di confine greca, prima, e poi in una struttura detentiva.

Read More »

Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 21/01/2016

Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 21/01/2016

Tra i casi decisi oggi, la Corte europea dei diritti dell'uomo è tornata a parlare della forma moderna della schiavitù: la tratta di esseri umani ed loro sfruttamento nel mercato della prostituzione. Nel caso L.E. c. Grecia il Giudice di Strasburgo ha accolto il ricorso di una vittima della tratta ed accertato la violazione dell'art. 4 CEDU da parte della Grecia: lo Stato ellenico ha mancato ai suoi obblighi procedurali di contrastare le violenze della tratta: non ha svolto indagini ineffettive su quelle violenze ed ha perseguito i colpevoli con una macchina della giustizia anchilosata e troppo lenta.

Read More »

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 7/07/2015

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 7/07/2015

In data 7 luglio la Corte europea ha deciso dieci casi: ha accertato la responsabilità dell'Italia in favore di quatto cittadini romani danneggiati nel godimento del loro diritto alla proprietà a causa dell'attuazione tardiva di un piano regolatore generale. Ha condannato inoltre la Turchia per la violazione dell'art.6 (diritto ad un equo processo) e la Romania per l'iniqua interferenza del diritto alla libertà di espressione ai danni di un giornalista. Da ultimo ha ammonito San Marino per la violazione dell'art.8 per aver trasmesso documenti riservati agli inquirenti italiani, che nel 2009 indagarono circa gli affari illeciti di quattro connazionali.

Read More »

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo dell’16/06/2015

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo dell’16/06/2015

Oggi il Giudice europeo dei diritti umani ha condannato Bulgaria, Moldavia, Romania, Serbia e Turchia per diverse violazione della Convenzione europea. Svizzera e Italia, invece, sono uscite indenni dall'esame del giudice internazionali: così nel caso Mazzoni c. Italia, relativo ad un procedimento per eccessiva durata del processo in Italia (per c.d. Legge Pinto), una pronuncia molto formalistica della Corte di Cassazione è stata comunque valutata né arbitraria né irragionevole; nel caso Schmid-Laffer c. Svizzera, la Corte ha valutato equo il procedimento conclusosi con la condanna della ricorrente sulla base della sua confessione - aveva confessato di aver incitato il compagno ad uccidere suo marito - sebbene resa senza avvocato e senza essere preavvisata della facoltà di rimanere in silenzio.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 31/03/2015

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 31/03/2015

Nelle cinque pronunce odierne, la Corte ha riscontrato la violazione dell’art.3 CEDU –trattamenti inumani e degradanti- da parte dello Stato armeno. Il Sig.Davtyan, pur necessitando di un urgente intervento chirurgico, ha atteso per troppo tempo le cure mediche, a causa dei continui rifiuti da parte dell’Autorità carceraria. Violato anche il diritto di riunione pacifica a Yerevan, una città dell’Armenia; a sollevare il caso una ONG di Helsinki. La Turchia, invece, colleziona l’ennesima violazione della libertà di espressione: aveva condannato, in via definitiva, nel 2011 due suoi cittadini per svolto attività di propaganda terroristica in favore del PKK (Partito dei Lavoratori del Kurdistan).

Read More »
Scroll To Top