Home / Tag Archives: Africa

Tag Archives: Africa

Feed Subscription

Gay e Uganda: la nuova legge prevede l’ergastolo per gli atti degli omosessuali

Gay e Uganda: la nuova legge prevede l’ergastolo per gli atti degli omosessuali

È stato reso noto inizialmente dai Media americani che dal 24 febbraio scorso gli omosessuali ugandesi non potranno più dormire sonni tranquilli a causa della previsione di una reclusione a vita. L’approvazione di una legge statale che punisce ciò è una violazione dei diritti umani ed anche un’ingiustizia morale e sociale che ha raccolto solidarietà da parte delle comunità pro gay di tutto il mondo.

Read More »

Ancora sangue e scontri nella Repubblica Centraficana: allarme UNICEF e instabilità politica

Ancora sangue e scontri nella Repubblica Centraficana: allarme UNICEF e instabilità politica

Ancora oggi, dal 2005 il Governo di transizione del Generale François Bozizé, che nel 2003 ha deposto il vecchio Presidente della Repubblica Centrafricana, non ha il completo controllo statale, soprattutto nelle campagne e province del nord del paese. Inoltre l'instabilità dei paesi confinanti (Ciad, Sudan, Sud Sudan e Repubblica Democratica del Congo) influisce negativamente sulla stabilità interna del paese. Purtroppo i gruppi di ribelli reclutano anche bambini soldato, che spesso finiscono per essere mutilati.

Read More »

Perseguire i crimini contro l’umanità in tutto il mondo: la Corte sudafricana fraintende lo Statuto di Roma

Perseguire i crimini contro l’umanità in tutto il mondo: la Corte sudafricana fraintende lo Statuto di Roma

Autori di crimini dell'apartheid ricevono l'amnistia. Molti sono andati impuniti per i crimini di guerra e crimini contro l'umanità che, per estensione , comprende il genocidio , l'apartheid e l'uso sistematico della tortura. Premessa l'ingiustizia di ciò, ora un giudice sudafricano vorrebbe obbligare la polizia ad investigare su casi di crimini contro l'umanità non avvenuti nel suo paese: tutto ciò è dovuto ad una mala interpretazione delle norme internazionali che è stata il fulcro di una recentissima sentenza della Corte d'Appello del paese.

Read More »

Saggio Breve sul Kenya: il caso Ruto e Sang

Saggio Breve sul Kenya: il caso Ruto e Sang

Il 25 ottobre 2013 la Corte Penale Internazionale, con sede all' Aja, Paesi Bassi, ha posto alcuni criteri per l'assenza di un accusato durante il processo. Questa sentenza si colloca nel contesto del caso Ruto e Sang. Contro gli indagati gravano 6 capi di imputazione per omicidi, deportazioni, trasferimento forzato della popolazione e persecuzione, integranti crimini contro l’umanità, delle etnie Kikuyu, Kamba e Kisii; mentre, contro tre di loro, oltre alle accuse di cui sopra, si contestano anche stupri, violenze sessuali e altri atti inumani (sempre integranti crimini contro l’umanità) verso membri delle etnie Luo, Luhya e Kalenjin. Dei sei indagati, 4 sono stati rinviati a giudizio: Ruto e Sang, Kenyatta e Muthaura.

Read More »

Fuga in Burqa: uomo cita in giudizio il proprio paese per violazione dei diritti umani.

Fuga in Burqa: uomo cita in giudizio il proprio paese per violazione dei diritti umani.

Il sospetto terrorista collegato all'organizzazione Al- Qaeda ha citato in giudizio il Governo Somalo chiedendo il risarcimento dei danni per violazione dei diritti umani per l'episodio conclamato della fuga in Burqa. Un'abile stratagemma oppure il gesto ironico di un estremista contro le autorità? Mohammed Ahmed Mohamed è il nome del protagonista di questo curioso episodio che ha scandalizzato e preoccupato il popolo inglese e somalo negli ultimi mesi.

Read More »

Uguaglianza formale uomo-donna: la Banca Mondiale delinea i paesi più sproporzionati e discriminatori

Uguaglianza formale uomo-donna: la Banca Mondiale delinea i paesi più sproporzionati e discriminatori

La Banca Mondiale, il mese passato, ha stilato un rapporto fondamentale, per appurare i progressi della parità di genere in 143 paesi; ponendo uno sguardo particolare sugli ultimi due anni, però contestualizzando i mutamenti dal 1960 ad oggi.Il documento rileva che, benché parecchi Stati hanno raggiunto un buon livello di parità di genere, in molte altre vaste zone del mondo, nello specifico in Medio Oriente e in Africa Sub-Sahariana, la legislazione vigente continua a favorisce la discriminazione di genere.

Read More »

BT e Droni: Economia e Diritti Umani

BT e Droni: Economia e Diritti Umani

Dopo le accuse al colosso delle telecomunicazioni britannico, BT ovvero British Telecom, di essere connessa all'impiego americano dei droni in Yemen e Somalia, sei importanti gruppi finanziari hanno deciso di rivedere le loro relazioni economiche con BT. La società si difende dichiarando che i cavi erano solo un generico apparato di fibre ottiche. I gruppi finanziari rimproverano una violazione delle linee guida del Organisation for Economic Co-operation and Development (in italiano OCSE), nella parte in cui viene sancito il rispetto per i diritti umani.

Read More »

Tanzania: storie di ordinaria violenza

Tanzania: storie di ordinaria violenza

In Tanzania è quasi una storia di ordinaria repressione. Infatti, il dr. Ulimboka non è un dottore qualunque che per qualche artificio artistico ha sfidato il malvagio di turno, bensì il leader di un recente sciopero indetto dalla sua categoria, i medici. A un anno di distanza possiamo contare i segni sul volto del dottore e cercare di trarre un bilancio. In Tanzania la repressione nei confronti degli avversari politici sta crescendo e le violenze denunciate sono in aumento. Ultimo di una lunga lista è stato il lancio di una granata, durante un rally organizzato dal partito Chadema nella città di Arusha, che ha ucciso 4 persone: nessuno è stato indagato.

Read More »

Nigeria e Boko Haram: crimini contro l’umanità nel dimenticatoio?

Nigeria e Boko Haram:  crimini contro l’umanità nel dimenticatoio?

Boko Haram, un'organizzazione terroristica jihadista diffusa nel nordest della Nigeria e fondata da Mohammed Yusuf, conosciuta per aver effettuato una brutale campagna di violenza in tutto nord della nazione, pare sarà al centro delle manovre di una commissione istituita dal Governo nigeriano, atta ad elaborare un quadro di amnistia per i membri del gruppo militante ed escluderne così i gravi crimini commessi in violazione del diritto internazionale dei diritti umani.

Read More »

Libia: due vite al prezzo di una vignetta?

Libia: due vite al prezzo di una vignetta?

Rischiano la pena di morte i due militanti del Partito Nazionale Libico (terzo partito alle lezioni del 2012) Ali Tekbali e Sathi Sager. I reati contestati a questi due esponenti del partito sono quello di blasfemia verso l'Islam e il Profeta (articolo 207 del codice penale libico ), di aver fomentato le divisioni all'interno del paese (articolo 203), di aver pubblicato materiale blasfemo in un luogo pubblico (articolo 291) e per aver messo in pericolo la sicurezza nazionale (articolo 318) . I reati risalgono al giugno 2012 e sono stati commessi per mezzo di vignette, in particolare una vignetta che si è espressa a favore del diritto di accesso all'istruzione per le donne. Il nuovo governo del post-Gheddafi non solo ha deciso di procedere col processo, ma anche di tenere in vigore la possibilità che sia comminata la condanna a morte.

Read More »
Scroll To Top