Home / 2016 / giugno

Monthly Archives: giugno 2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 28/06/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 28/06/2016

Oggi la Corte Europea dei diritti dell’uomo nel caso “Radobuljac c. Croazia” ha emesso un verdetto di violazione contro la Croazia per non aver garantito il diritto alla liberà di espressione di un avvocato che era stato condannato per aver criticato il cattivo lavoro di un giudice; inoltre la Corte ha accertato violazioni nei confronti di Ungheria, Olanda, Polonia, Serbia e Slovacchia.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 23/06/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 23/06/2016

La Corte EDU condanna oggi Ungheria, Italia e Ucraina per violazioni internazionali. L'Italia esce indenne da due giudizi su tre. Nei casi Ben Moumen e Brambilla la Corte di Strasburgo ha ratificato le condotte delle autorità italiane: Ben Moumen ha ricevuto un equo processo, nonostante sia stato condannato sulla base delle dichiarazioni rese da un teste non ascoltato nel processo, mentre il direttore Brambilla ed i due giornalisti della sua testata lecchese sono stati condannati senza violazione alcuna dei loro diritti fondamentali, per aver intercettato le conversazioni segrete dei Carabinieri del Comando locale. Invece, nel caso Strumia l'Italia dovrà risarcire 15.000 ad un padre fiorentino separato dalla figlia per oltre 7 anni, senza che le autorità riuscissero ad eseguire l'ordine giudiziario di contatto padre-figlia. Infine, oggi si è pronunciata la Grande Camera del Giudice europea a favore di un suo vecchio giudice, Andras Baka, a Strasburgo dal 1991 al 2008. La Corte ha ritenuto contraria alle regole dell'equo processo e della libertà d'espressione la destituzione anticipata del giudice Baka, molto critico alle riforme del nuovo governo, dalla presidenza della Corte Suprema e del CSM ungheresi, nonché l'impossibilità per lui di ricandidarsi a tali cariche. Egli infatti per la nuova legge non aveva maturato i 5 anni di magistratura richiesti per candidarsi a tali cariche; inspiegabilmente, non erano computabili nel calcolo gli anni che aveva trascorso come giudice europeo.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 21/06/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 21/06/2016

Oggi la Grande Camera della Corte Edu condanna la svizzera nel caso Al-Dulimi and Montana Management Inc. c. Svizzera (5809/08) per aver compromesso il diritto all’accesso ad un Tribunale dei ricorrenti che per via dell’inserimento in delle liste nere da parte del Consiglio di Sicurezza ONU si erano visti confiscati i propri beni. Inoltre la corte si è pronunciata su altri 18 casi.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 16/06/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 16/06/2016

Quest'oggi la Corte europea ha deciso cinque casi, addivenendo a verdetti molti differenti. Francia, Ucraina e Grecia sono state ritenute responsabili di violazioni della Convenzione europea: sono stati così accolti i ricorsi di una richiedente protezione internazionale che, fuggita dalla Guyana e a rischio di espulsione dalla Francia, temeva nuove ritorsioni da parte della sua famiglia, musulmana, per aver sposato un cristiano; di un padre greco che, nonostante una sentenza in suo favore, non riesce da molto tempo a vedere i suoi figli, gemelli; di un cittadino ucraino condannato due volte, in sede penale ed amministrativa, per lo stesso fatto - disordini e danneggiamento in un bar. La Francia tuttavia consegue un pareggio con un'altra sentenza, nella quale la Corte di Strasburgo ha avallato la condotta dell'Ordine degli Avvocati di Parigi, che aveva sanzionato a livello disciplinare due avvocati sulla base di alcune intercettazioni telefoniche. Infine, è stato dichiarato irricevibile il ricorso di un noto presentatore televisivo tedesco, il quale accusava la Germania di non aver protetto la sua privacy dai paparazzi, che avevano realizzato, nonostante tutte le diffide legali, un reportage sul suo matrimonio a Potsdam.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 14/06/2016

Quest'oggi il giudice degli Stati si pronuncia su 15 casi: tra i paesi coinvolti nel contenzioso troviamo la Spagna ripresa sulla violazione dell'art 10 CEDU (libertà di espressione), il ricorrente Federico Jorge Jimenez Losantos era stato condannato dal giudice spagnolo per aver rivolto offese al sindaco di Madrid durante una trasmissione radiofonica. Le altre violazioni sono per Cipro, Russia, Polonia, Belgio , Lituania, Georgia e Romania, indenne la Turchia per un caso di risarcimento negato ai genitori di un militare morto suicida durante il servizio.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 09/06/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 09/06/2016

Oggi il Giudice di Strasburgo si è pronunciato su nove vicende: ravvisa la violazione dell'art 3 CEDU (trattamenti inumani e degradanti) subita dal signor Mekras detenuto in attesa di giudizio in gravi condizioni di salute; il signor Popov ex Segretario generale del Ministero della Difesa ottiene giustizia rispetto al linciaggio mediatico ordito dalla stampa bulgara e da alcuni esponenti del Governo e dal Procuratore capo. Il ricorrente era stato indagato e arrestato nel 2010 per mala gestio dei fondi pubblici e per un tentativo di corruttela.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 07/06/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 07/06/2016

Turchia, Paesi Bassi e Svizzera sono state oggi giudicate dalla Corte europea dei diritti dell'uomo. Al vaglio del rispetto dei diritti umani, soltanto la Turchia è risultata responsabile di violazioni internazionali:la Svizzera ed i Paesi sono invece usciti indenni dal controllo europeo. Tra i casi più importanti, quello di un pubblico ministero turco le cui utenze telefoniche - usate anche dalla moglie e dai due figli - sono state sottoposte ad intercettazione, e quella di un obiettore di coscienza, anch'egli turco, sottoposto a violenze e umiliazioni da parte dei commilitoni mentre era detenuto come disertore.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 02/06/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 02/06/2016

Quest'oggi la Corte europea dei diritti dell'uomo si è pronunciata su nove casi. La condanna dell'Azerbaijan dà ragione a Arif Seyfulla oglu Yunusov e Leyla Islam Gizi Yunusova, due coniugi azeri noti attivisti per i diritti umani, condannati a 5 anni di reclusione: i gravi problemi di salute non vengono curati adeguatamente in carcere, tuttavia il Governo dichiara una situazione formalmente coerente, ma nei fatti diversa con le prescrizioni della Corte, a seguito del ricorso presentato dagli stessi ricorrenti ex art.34 CEDU.

Read More »
Scroll To Top