Home / 2016 / gennaio (page 2)

Monthly Archives: gennaio 2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 07/01/2016

Quest'oggi la Corte europea ha accolto i ricorsi promossi da cinque ex magistrati macedoni rimossi dal proprio incarico. Per essi, il Giudice europeo ha riscontrato che ora il CSM macedone, che li aveva licenziati, ora la Corte Suprema, investita dell'appello contro quei licenziamenti, non erano stati né imparziali né indipendenti. Nel caso della giudice Popcevska, il suo licenziamento era stato deciso da un collegio di cui faceva parte il Presidente della Corte Suprema, che aveva votato in precedenza ben due pareri favorevoli al suo licenziamento, ed il Ministro della Giustizia, che aveva avviato lo stesso procedimento di licenziamento.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 05/01/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 05/01/2016

Tra le sentenze di oggi, ritornano i fatti di piazza Bolotnaya del 6 maggio 2012. La Corte europea ha accertato le responsabilità della Russia nella gestione di quella manifestazione che denunciava brogli elettorali e chiedeva il rispetto dei diritti umani. Dopo uno svolgimento pacifico, la protesta era stata bloccata arbitrariamente dalla polizia, proprio all'ingresso di piazza Bolotnaya, e si era conclusa con la carica della polizia e moltissimi arresti. Per i giudici di Strasburgo, la Russia è responsabile della cattiva gestione della manifestazione - non avendo minimamente comunicato coi leader della protesta - e di aver arrestato e condannato il ricorrente, manifestante vittima della carica, solo al fine di reprimere i suoi diritti politici.

Read More »

Dal 2016 la Corte Europea motiverà le irricevibilità ..?

Dal 2016 la Corte Europea motiverà le irricevibilità ..?

Da tempo la Corte europea dei diritti dell'uomo non motiva le sue decisioni di irricevibilità: troppo istanze e troppo poche risorse per esaminarle. Così era divenuto normale per una persona che ricorresse al Giudice europeo, inviando il ricorso a cui affidava le proprie speranze di giustizia e ripercorreva anni e anni di processi infruttuosi, si sentisse rispondere con una lettera stereotipata: il ricorso non soddisfa le condizioni di ricevibilità di cui agli artt. 34 e 35 CEDU. Tale laconica risposta era un inno all'immaginazione: solo con l'immaginazione, infatti, il ricorrente avrebbe potuto dare risposta a quel rifiuto, inappellabile e definitivo. Forse il 2016 ci porterà delle buone nuove. A partire dal gennaio di quest'anno, infatti, la Corte europea dovrebbe iniziare a motivare brevemente le sue decisioni di irricevibilità.

Read More »

2016. Nuovo formulario e nuovo regolamento per ricorrere alla Corte europea

2016. Nuovo formulario e nuovo regolamento per ricorrere alla Corte europea

È entrato in vigore oggi - 1° gennaio 2016 - il nuovo regolamento di procedura della Corte europea dei diritti dell'uomo. La nuova versione modifica il Rule 47, l'articolo che stabilisce i requisiti che il ricorso alla Corte di Strasburgo deve possedere e che è infelicemente noto per aver troncato, sul nascere e per ragioni meramente burocratico-formali, tante istanze di tutela al Giudice dei diritti umani. È inoltre disponibile il nuovo formulario di ricorso.

Read More »
Scroll To Top