Home / 2015 / dicembre

Monthly Archives: dicembre 2015

Vince Catania il Concorso Giuseppe Sperduti 2015! Intervista ai vincitori

Vince Catania il Concorso Giuseppe Sperduti 2015! Intervista ai vincitori

Quest'anno si è aggiudicato l'oro nel Concorso Giuseppe Sperduti l'Università degli Studi di Catania. Diritti d'Europa ha intervistato i vincitori, Giuliana Cristauro Marco Fisicaro e Sergio Vittorio Scuderi, reduci dalla finale orale e pronti per un esclusivo tirocinio a Strasburgo, presso la Corte europea dei diritti dell'uomo.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 22/12/2015

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 22/12/2015

Quest'oggi la Russia ha ricevuto un verdetto di condanna dalla Corte europea dei diritti dell'uomo per aver torturato, detenuto illegalmente e infine ucciso un ragazzo in una stazione di polizia al termine di un interrogatorio conclusosi con la defenestrazione del ragazzo; sull'episodio gli investigatori non hanno fatto mai luce, cercando, tramite indagini ineffettive e inefficaci, di far passare l'episodio come un suicidio; lo Stato russo dovrà ora risarcire la madre della vittima pagandole 45.000 € per il danno non patrimoniale e 8500 € per quello patrimoniale, relativo alla perdita dell'assegno di mantenimento che lei, invalida, avrebbe ricevuto negli anni dal figlio, giovane e lavoratore. Sono invece usciti indenni dal controllo europeo Svizzera e Serbia: per entrambi sono stati emessi verdetti di non violazione.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 17/12/2015

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 17/12/2015

La Corte europea ha accolto oggi il ricorso di un avvocato francese sanzionato dal suo Ordine per aver accusato i giudici nazionali di essere responsabili della tortura subita dal suo assistito durante un interrogatorio svolto in Siria. Norvegia e Ucraina sono state parimenti condannate per l'iniquità dei processi penali svolto a carico dei ricorrenti, la prima perché il ricorrente è stato giudicato da un giurato che lo conosceva da tempo, la seconda per le pressioni e coercizioni subite dal ricorrente durante gli interrogatori a cui è stato sottoposto.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 15/12/2015

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 15/12/2015

Quest'oggi la Corte europea si è pronunciata su un numero considerevole di casi (ben 18). La Grande Camera ha accertato la responsabilità della Germania per l'iniquità del processo penale subito dal ricorrente: questi, cittadino georgiano, è stato condannato a nove anni sulla base delle dichiarazioni rese alla polizia giudiziaria da due vittime, donne lituane, che si erano rifiutate per tutto il corso del procedimento giudiziario di essere sentite come testimoni, quand'anche ne fosse stata disposta l'audizione con collegamento audio/video dalla Lituania. Sono stati accolti anche i ricorsi di un pensionato ungherese, al quale era stata negata - a parere della Corte in maniera discriminatoria rispetto ai lavoratori dl settore privato - la pensione maturata perché aveva successivamente cambiato lavoro, entrando nel pubblico impiego; nonché il ricorso di una vedova portoghese, la quale aveva denunciato davanti ai giudici portoghesi, senza successo, che erano stati i medici a causare la morte di suo marito, deceduto nei giorni successivi ad un intervento chirurgico.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 10/12/2015

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 10/12/2015

Quest'oggi la Corte europea ha riconosciuto Macedonia e Ucraina responsabili di violazioni della Convenzione europea: la prima ha permesso a pubblici ufficiali di colpire ed offendere il ricorrente mentre questi era sotto interrogatorio, e non ha svolto indagini effettive per far luce sull'accaduto; la seconda per non aver assicurato al ricorrente, sottoposto anche lui ad indagini penali, di essere assistito e difeso da un avvocato durante la fase delle indagini preliminari. Sono stati dichiarati irricevibili perché manifestamente infondati due ricorsi, uno contro la Grecia e l'altro contro la Svizzera, che riguardavano due procedimenti in materia giuslavoristica.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo dell’08/12/2015

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo dell’08/12/2015

Quest'oggi i Giudici di Strasburgo ammoniscono il Cremlino in due casi di sparizioni forzate, un omicidio ed indagini inadeguate avvenute in Cecenia da parte di militari russi; non ammettono invece la violazione dell'art.8 CEDU (ricongiungimento familiare) rispetto al ricorso presentato da una coppia di giovani afgani arrivati in Svizzera dopo aver attraversato il territorio italiano: la donna era stata poi espulsa in italia in forza del Regolamento di Dublino II.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 01/12/2015

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 01/12/2015

Oggi i giudici di Strasburgo contestano alla Turchia la violazione della libertà di espressione ai danni di tre professori universitari: questi per più di due anni non hanno potuto utilizzare youtube e un sito internet; così è stato impedito loro di procedere nelle attività oltreché godere della libertà di comunicare informazioni e ricevere idee. Le altre pronunce vedono coinvolte Russia, Ungheria, Lituania, Spagna e Portogallo.

Read More »
Scroll To Top