Home / 2015 / maggio

Monthly Archives: maggio 2015

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 28/05/2015

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 28/05/2015

Oggi la Corte europea ha accertato le responsabilità della Slovenia in un caso di violenza sessuale su minori: nel caso Y c. Slovenia il Giudice dei diritti umani ha condannato la Repubblica slovena per l’eccessiva durata del procedimento penale, tale da compromettere un’indagine efficace sui fatti denunciati, e per non aver protetto la ricorrente, particolarmente vulnerabile quale vittima di violenze sessuali, durante il processo; in particolare, sarebbe stata costretta a sottoporsi ad un umiliante e traumatico esame incrociato.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 26/05/2015

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 26/05/2015

Oggi la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo ha condannato ancora una volta la Turchia per non aver garantito la libertà di riunione ed associazione ad un suo cittadino ingiustamente punito per aver organizzato un referendum all'interno dell'azienda dove lavorava; è intervenuta iniltre a difesa del diritto alla vita e al divieto di tortura, sanzionando le autorità turche per la morte di 12 detenuti durante le proteste nel carcere di Bayrampasa risalenti al 2000.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 21/05/2015

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 21/05/2015

Giovedì 21 maggio la Corte europea dei diritti dell'uomo si è pronunciata su ben quattordici casi: tra i paesi che hanno violato la Convenzione edu troviamo la Francia responsabile ex art.6 (giusto processo) ai danni del ricorrente Haddad, mentre nella vicenda del signor Yengo ex art.13 (diritto ad un ricorso effettivo); tra gli altri stai coinvolti compaiono Russia, Slovenia, Grecia, Romania, Ucraina e l'Ex Repubblica Jugoslava di Mcedonia.

Read More »

Integrazione e diritto d’asilo: a Venezia i due appuntamenti di EIUC

Integrazione e diritto d’asilo: a Venezia i due appuntamenti di EIUC

L’EIUC, l’European Inter-University Centre for Human Rights and Democratisation è un centro interuniversitario nato nel 2002 a Venezia con l’intento di diffondere e promuovere i valori europei; promuove un’offerta formativa interdisciplinare e vive del contributo e dell’interazione di ben 41 università degli Stati membri dell’Unione Europea.Di seguito segnaliamo due interessanti date rivolte a tutti gli operatori del diritto che intendono guardare alle nuove frontiere del diritto internazionale e dei diritti umani.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 12/05/2015

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 12/05/2015

Oggi la Corte EDU ha condannato la Georgia per non aver garantito il diritto di riunione pacifica a quattordici suoi cittadini. Questi, mentre manifestavano per i diritti di Gay Lesbiche Bisessuali e Transessuali, sono stati aggrediti da fanatici religiosi sotto l'occhio della polizia che, di fronte a quanto stava accadendo, non è intervenuta per garantire la sicurezza: secondo i giudici di Strasburgo ciò ha esposto i manifestanti a violenze e “trattamenti inumani e degradanti”.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 07/05/2015

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 07/05/2015

Quest'oggi la Corte europea ha condannato la Croazia per non aver difeso gli interessi di due sorelle minorenni dall'avvocato di famiglia, mentre il padre era in carcere e la madre compromessa dallo stato di tossicodipendenza; ha anche condannato l'Azerbajan per le violenze perpetrate da agenti in uniforme ai danni di un giornalista, reo di aver partecipato ad una riunione commemorativa dell'anniversario di Che Guevara.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 05/04/2015

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 05/04/2015

Quest'oggi le sentenze Della Corte europea dei Diritti dell'Uomo vedono coinvolti Spagna e Romania. I Giudici di Strasburgo, In Doicu c. Romania, accertano le violenze subite da una donna, mentre si trovava in una stazione di polizia, perché le ritengono violative dei dettami Convenzionali ex art.3 (trattamenti inumani e degradanti). Nel caso Melnichuk e altri c. Romania, invece, riscontrano la violazione dell'art.2 CEDU circa le uccisioni perpetrate nel 1989 a Bradesti in Transilvania.

Read More »
Scroll To Top