Home / 2013 / maggio / 04

Daily Archives: 4 maggio 2013

Lapidato? No, impiccato! Il nuovo Codice Penale Iraniano e la nascita dello “stoning”

Lapidato? No, impiccato! Il nuovo Codice Penale Iraniano e la nascita dello “stoning”

La lapidazione è un problema morale e sociale di cui tutte le persone dovrebbero avere coscienza, perché rappresenta ciò che capita quando i diritti umani delle persone vengono sacrificati per una interpretazione di nota carica politica, culturale, di religione e delle tradizioni/consuetudini locali. La pratica è di stampo antica prevista per reati giudicati particolarmente gravi, quali il tradimento, l'idolatria, l'incesto o l'omosessualità, ed è oggi tradizionalmente rimasta come forma legale di pena capitale nella Sharia, la legge coranica. Il codice penale Iraniano prevede ora una mutazione della pena. Si torna all'impiccagione. Come reagirà la comunità internazionale?

Read More »

Internet solicitation and crimes: Florida takes new legal measures

Internet solicitation and crimes: Florida takes new legal measures

The growth of the net and it’s use by children and teen could be very dangerous for them. It is confirmed by many study and cases that Internet solicitation of the young people is becoming a big problem connected to the numerous of information and the communication with unknown people. To face the problem, the State of Florida has put in place laws with the purpose of reducing the risk of Internet surfers becoming victims of such online solicitation.

Read More »

Uno spot animalista troppo spinto viene censurato: La Corte Europea salva l’Inghilterra

Uno spot animalista troppo spinto viene censurato: La Corte Europea salva l’Inghilterra

La campagna pubblicitaria dell'Animal Defenders International (ADI), una delle ONG animaliste più importanti a livello internazionale, a causa del suo contenuto intrinsecamente politico viene censurata dall'autorità inglesi: sarebbe in contrasto con la rigida normativa interna che prevede il divieto assoluto di trasmettere spot politici a pagamento tramite mezzi radio-televisivi. L'Adi, dopo aver adito i giudici inglesi senza alcun esito positivo, decide di presentare un ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, ma la sua istanza verrà respinta anche da quest'ultima.

Read More »
Scroll To Top