Home / 2013 / maggio

Monthly Archives: maggio 2013

La Corte Europea rifiuta di riesaminare il celebre caso Eweida e altri vs Regno Unito

La Corte Europea rifiuta di riesaminare il celebre caso Eweida e altri vs Regno Unito

Il 28 Maggio 2013 è stato ritenuto inammissibile il ricorso in Grande Camera presentato dai ricorrenti della sentenza Eweida e altri vs. Regno Unito, che ha fatto molto discutere in Gran Bretagna e non solo. Una sentenza in cui la Corte ha esaminato la spinosa questione della libertà di manifestare il proprio culto religioso in diversi contesti lavorativi, divenuta celebre oltre per la risonanza nazionale che ha avuto la questione interna, anche e soprattutto per quello che la Corte non ha chiarito intorno a questo tema.

Read More »

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 28/05/2013

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 28/05/2013

Quest'oggi la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo è arrivata in decisione in 14 diversi casi: per ciascuno, ha accertato violazioni dei diritti fondamentali della persona ad opera delle diverse realtà statuali. Condannate Bulgaria, Polonia, Ungheria, Turchia, Lettonia, Serbia e Moldavia. In particolare, la Corte richiama al rispetto della donna, che troppe volte - come nel caso moldavo - rimane vittima degli eccessi e prevaricazioni dell'uomo di casa.

Read More »

Strasburgo rigetta il ricorso italiano. Un anno per cambiare il sistema carcerario

Strasburgo rigetta il ricorso italiano. Un anno per cambiare il sistema carcerario

Con il rigetto del ricorso presentato dall'Italia alla sentenza Torreggiani, in cui era stata rilevata la violazione dell'Art 3 Cedu, si apre uno scenario difficile per il nostro paese. La sentenza, ormai inappellabile e definitiva ci obbliga a risolvere il problema delle carceri (sovraffollamento, strutture degli edifici e logistica) entro un anno a partire da oggi. Una sfida contro il tempo che deve essere vinta a tutti i costi per evitare di creare un precedente e quindi un aggancio alle migliaia di ricorsi attinenti la materia messi in stand-by in questo momento alla Corte di Strasburgo

Read More »

Ucraina: Bastano i tuoi precedenti giudiziari per tenerti in carcere

Ucraina: Bastano i tuoi precedenti giudiziari per tenerti in carcere

La Sig.ra Svetlana Ivanovna Komarova è una cittadina ucraina che viene arrestata per tentata corruzione. In violazione dell'Art 3 Cedu lamenta che nel corso del regime di custodia cautelare non le siano state apprestate adeguate cure mediche. Inoltre, in violazione dell'Art 5 Cedu ritiene che non possa ritenersi giustificata l'eccessiva lunghezza di questa misura cautelare predisposta a suo carico.

Read More »

La giustizia non ha prezzo, ma costa molto cara

La giustizia non ha prezzo, ma costa molto cara

L'Italia è stata condannata dalla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo lo scorso Gennaio: le 206 prigioni italiane sono in grado di contenere un numero massimo di 45 000 persone, mentre al 13 aprile 2012 se ne contano 66.585 (di cui il 42% in detenzione provvisoria). Per tale ragione, le celle appaiono straordinariamente piccole e disagevoli: nei casi di specie nove metri quadri da condividere in tre (tre metri quadri per persona), con acqua calda intermittente, e in alcuni casi con ventilazione e illuminazione insufficiente.

Read More »

ВЛАСТИ УКРАИНЫ ПРОТИВ ИЗМЕНЕНИЯ ОТЧЕСТВА

ВЛАСТИ УКРАИНЫ ПРОТИВ ИЗМЕНЕНИЯ ОТЧЕСТВА

Гражданка Украины проживавшая долгое время со своей матерью, сводным братом и отчимым, хочет взять его отчество, но власти утверждают что это не возможно так как по законам Украины это можно сделать только если её биологический отец изменил своё имя.

Read More »

Ucraina: la giustizia è sempre garantita?

Ucraina: la giustizia è sempre garantita?

Un cittadino ucraino affronta un processo di primo grado; ma al termine del processo non gli viene consegnata alcuna copia della sentenza. Successivamente, propone appello, ma anche questa volta non gli viene notificato il verdetto. In più tutte le sue richieste di ottenerne una copia sono state ignorate e per questo non ha potuto motivare adeguatamente il suo ricorso dinanzi alla Corte di Cassazione, che venne respinto. La Corte EDU, in questo caso, riscontrerà una violazione del diritto ad un equo processo del ricorrente.

Read More »

Eutanasia: La Corte di Strasburgo chiede alla Svizzera delle regole precise

Eutanasia: La Corte di Strasburgo chiede alla Svizzera delle regole precise

Godere di buona salute ad ottant'anni, avere tutte le facoltà psichico-mentali, eppure desiderare di morire. Sembra pura follia, soprattutto per chi pagherebbe per arrivare in queste condizioni alla terza età, e invece la Sig.ra Gross, che non accetta il calo che fisiologicamente si verifica con l'avanzare degli anni, ricorre davanti ai giudici di Strasburgo affinchè le venga riconosciuto il diritto di mettere fine alla propria esistenza. La Svizzera, mancando di una normativa completa sul punto, sarà condannata per lo stato di angoscia e incertezza cagionato alla ricorrente. La Corte comunque non entra nel merito della legittimità o opportunità dell'eutanasia.

Read More »
Scroll To Top