Home / 2013 / febbraio

Monthly Archives: febbraio 2013

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 28/02/2013

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 28/02/2013

Giornata dedicata alla Slovenia quella di oggi. La Corte Europea dei Diritti dell'Uomo ha condannato la giovane repubblica in ben due casi per violazione dei principi basici di giustizia connessi al processo: la Slovenia ha dimenticato le garanzie fondamentali dell'equo processo e quindi violato l'articolo 6 CEDU (equo processo).

Read More »

Sovraffollamento carceri: piaga delle società civili. Romania condannata

Sovraffollamento carceri: piaga delle società civili. Romania condannata

Il cittadino romeno Gheorghe Ciolan, a seguito di una condanna per truffa, è chiamato a scontare la propria pena in tre diversi carceri romeni, tutti con lo stesso serio e grave problema: il sovraffollamento. Questo impone una difficile convivenza con gli altri detenuti in quanto costringe a condividere spazi estremamente ridotti, servizi igienici insufficienti e addirittura la branda. La Corte di Strasburgo condanna la Romania per trattamenti inumani e degradanti.

Read More »

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 26/02/2013

La Corte Europea dei Diritti dell'Uomo ha pronunciato oggi 4 sentenze - su 4 casi esaminati - riscontrando in ciascuno violazioni dei diritti sanciti dalla Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo. In particolare, nel caso Bozkir and Others v. Turkey, la Turchia è condannata per non aver svolto indagini effettive sulla sparizione di alcuni pastori turchi, che probabilmente sono rimasti coinvolti nelle operazioni militari che allora l'esercito turco intraprendeva contro il PKK - l'organizzazione armata per l'indipendenza del Kurdistan.

Read More »

Ungheria: L’interesse di un padre non coincide sempre con il benessere della figlia

Ungheria: L’interesse di un padre non coincide sempre con il benessere della figlia

Il sig. Krisztán Bananábas Tóth è un cittadino ungherese che, dopo il divorzio dalla propria moglie e dopo che quest'ultima ha partorito una bambina, cerca tramite le vie giuridiche interne e poi anche dinanzi alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo di ottenere un riconoscimento giuridico della sua paternità; ma il suo tentativo sarà infruttuoso poiché prevarrà l'interesse alla stabilità famigliare della bambina sull'interesse del padre naturale.

Read More »

La Corte di Strasburgo sul diritto di adozione per le coppie omosessuali

La Corte di Strasburgo sul diritto di adozione per le coppie omosessuali

La recentissima sentenza emessa in via definitiva dalla Grande Camera dei Diritti dell’Uomo di Strasburgo, in materia di second-parent adoption, ovvero di adozione del figlio ad opera del partner del genitore del medesimo, tuttavia nello specifico contesto di una coppia di persone dello stesso sesso, merita un’attenta riflessione sul rilievo da attribuire alla costante evoluzione del vissuto umano in seno ai rapporti privati, fuori da qualunque ideologia e moralismo.

Read More »

Corso di perfezionamento in “Il contenzioso dinanzi alle Corti europee: la Corte europea dei diritti dell’uomo”

Strasburgo, 25 febbraio 2013 – La facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Milano ha organizzato un corso di perfezionamento post-laurea su “il contenzioso dinanzi alle Corti europee: la Corte europea dei diritti dell’uomo”. Il corso è patrocinato dal Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Milano e si svolgerà a Milano tra il 12 aprile e … Continua a leggere

Read More »

Spagna. È necessario il contraddittorio dopo lo shock di uno stupro?

Il ricorrente è un cittadino albanese, il Signor Leci Gani. Arrestato e condannato con l'accusa di rapimento e stupro, si rivolge a Strasburgo per la presunta violazione dell'Art 6 Cedu (equo processo), contestando la mancata possibilità di un contraddittorio in sede di giudizio con la sua ex fidanzata, la cui testimonianza si è rivelata decisiva ai fini della condanna.

Read More »

Turchia: Alla larga dalle manifestazioni studentesche, manganellate pure contro i passanti!

Recandosi come ogni giorno all'Università, Kemal Bas si imbatte sul suo cammino in un corteo organizzato davanti la sua facoltà. Accesi gli animi tra i partecipanti e la polizia, gli agenti decidono di intervenire con violenza spropositata fatta di calci, pugni e manganellate nei confronti degli studenti, non facendo nessuna distinzione tra manifestanti e semplici passanti, tra cui lui.

Read More »
Scroll To Top