Home / News dal Web / Diritti fondamentali (page 5)

Diritti fondamentali

Feed Subscription

Quando l’adozione mite ed altri accorgimenti avrebbero potuto mantenere il legame tra genitore e figlio: nel caso Zhou c. Italia la Corte europea accerta la violazione dell’articolo 8 della convenzione

Strasburgo, 16 febbraio 2014 – Con la sentenza del 21 gennaio 2014 nel caso Zhou c. Italia, la C.E.D.U. ha condannato l’Italia per violazione dell’articolo 8 della Convenzione che sancisce il diritto al rispetto della propria vita familiare. La ricorrente è una cittadina cinese che vive in Italia dal 2000. Rimasta sola e con un … Continua a leggere

Read More »

Nel caso Tarkhel c. Svizzera la Corte europea dei diritti dell’uomo si pronuncia in Grande Camera: il rigetto della domanda d’asilo e il rischio d’espulsione verso l’italia potrebbero essere in violazione dell’articolo 3, 8 e 13 della convenzione

Strasburgo, 12 febbraio 2014 – La Corte europea dei diritti dell’uomo ha tenuto oggi un’udienza di Grande Camera sul caso Tarakhel c. Svizzera. I ricorrenti sono una coppia di richiedenti asilo di origine afgana e i loro cinque figli. Dopo aver lasciato l’Iran, dove avevano vissuto per quindici anni, giunsero in Italia partendo dalle coste … Continua a leggere

Read More »

La Corte di Cassazione inaugura l’anno giudiziario 2014

Strasburgo, 28 gennaio 2014 – Il 24 gennaio 2014 il primo Presidente della Corte di Cassazione Giorgio Santacroce, in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario 2014, ha presentato la relazione sulla giustizia italiana. In tema di diritti fondamentali, nella propria relazione, il Presidente Santacroce ha fatto riferimento al rapporto esistente tra la giurisdizione nazionale e quella sovranazionale, … Continua a leggere

Read More »

ESPROPRIAZIONE INDIRETTA, NEL CASO PASCUCCI C. ITALIA, LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO CONDANNA NUOVAMENTE L’ITALIA

Strasburgo, 27 gennaio 2014 – Con sentenza del 14 gennaio 2014, La C.E.D.U. ha condannato nuovamente l’Italia nel caso Pascucci c. Italia in merito all’annosa questione delle espropriazioni indirette, la pratica seguita in Italia che permette di espropriare immobili e terreni e di modificarli irreversibilmente al fine di costruire opere d’utilità pubblica e che, nella … Continua a leggere

Read More »

MONTALTO E ALTRI C. ITALIA: LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO CONDANNA NUOVAMENTE L’ITALIA PER LE LEGGI D’INTERPRETAZIONE AUTENTICA

Strasburgo, 17 gennaio 2014 – La sentenza del 14 gennaio 2014 Montalto e altri c. Italia s’inserisce perfettamente nella scia inaugurata dalla sentenza Maggio e altri c. Italia (ric. n. 46286/09, 52851/08, 53727/08, 54486/08 e 56001/08 del 31 maggio 2011), e confermata dalla sentenza Agrati e altri c. Italia (ric. n. 43549/08, 6107/09 e 5087/09 del … Continua a leggere

Read More »

ILVA DI TARANTO: LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO COMUNICA AL GOVERNO ITALIANO IL CASO SMALTINI

Strasburgo, 14 gennaio 2014 – Il 4 ottobre 2013 è stato comunicato al Governo italiano il caso Smaltini c. Italia (ric. n. 43961/09), che porta all’attenzione della C.E.D.U. la delicata questione sulle conseguenze delle emissioni nocive provenienti dallo stabilimento ILVA sulla salute degli abitanti della città di Taranto. I ricorrenti sono i familiari della signora Smaltini, … Continua a leggere

Read More »

Il Centro Interuniversitario Europeo per i Diritti Umani e la Democratizzazione – EIUC organizza un corso su “LA TUTELA DEI DIRITTI UMANI PRESSO LE CORTI EUROPEE”

Strasburgo, 10 gennaio 2014 – Il corso organizzato dal Centro Interuniversitario Europeo per i Diritti Umani e la Democratizzazione – EIUC su “La tutela dei diritti umani presso le Corti europee” è patrocinato dal Consiglio d’Europa – ufficio di Venezia, dal Consiglio Nazionale Forense e dall’Ordine degli Avvocati di Venezia. Il corso si terrà in … Continua a leggere

Read More »

Nel caso Cusan e Fazzo c. Italia, la Corte europea dei diritti dell’uomo accerta che la trasmissione del cognome paterno ai figli si fonda su una discriminazione basata sul sesso dei genitori

Strasburgo, 7 gennaio 2014 – Con sentenza del 7 gennaio 2014, nel caso Cusan e Fazzo c. Italia, (ricorso n. 77/07) la C.E.D.U. ha accertato, a maggioranza, la violazione dell’articolo 14 (divieto di discriminazione) combinato con l’articolo 8 della Convenzione (diritto al rispetto della vita privata e familiare). Il caso riguarda la possibilità di trasmettere … Continua a leggere

Read More »

La Corte europea dei diritti dell’uomo fornisce un nuovo formulario di ricorso da utilizzare a partire dal 1° gennaio 2014

Strasburgo, 5 gennaio 2014 – La C.E.D.U. fornisce un nuovo formulario di ricorso, da utilizzare, a partire dal 1° gennaio 2014, secondo le istruzioni pratiche per la sua compilazione. Il ricorso dovrà quindi essere inviato entro il termine di sei mesi previsto dall’articolo 35 della Convenzione e dovrà rispettare tutti i requisiti previsti dall’articolo 47 … Continua a leggere

Read More »

Regole più rigide per ricorrere alla Corte europea dei diritti dell’Uomo

Strasburgo, 30 dicembre 2013 – A partire dal 1° gennaio 2014,  coloro che intendono presentare un ricorso alla C.E.D.U. dovranno rispettare le nuove disposizioni stabilite dall’articolo 47 del Regolamento. Tale articolo è stato infatti modificato con l’obiettivo di rendere più efficiente e rapido il lavoro della Cancelleria, consentendo pertanto un esame più rapido dei ricorsi. … Continua a leggere

Read More »
Scroll To Top