Home / Author Archives: Marco Occhipinti (page 19)

Marco Occhipinti

Feed Subscription
Nato a Ragusa, laureato a Piacenza, oggi sono praticante avvocato a Verona in uno studio specializzato nella tutela dei diritti umani. Scrivo su Diritti d'Europa dal 2012 e mi ostino a sognare un'Europa di diritti.

Solidarietà: l’uomo c’è o ci fa? Fra tendenza genetica e induzione sociale all’essere solidali

Solidarietà: l’uomo c’è o ci fa? Fra tendenza genetica e induzione sociale all’essere solidali

È una questione ricorrente, terribilmente ricorrente: siamo padroni delle nostre scelte o qualcuno, o peggio qualcosa, le disegna e dirige, in spregio alla nostra volontà (e libertà)? Siamo liberi di tutto oppure predeterminati in tutto? La domanda si pone anche per la solidarietà: c'è il dubbio che un legame solidale tra gli uomini sia naturale - scritto nei geni - oppure che venga indotto dalla stessa società - e sia perciò facilmente sopprimibile. Insomma, l'uomo è un animale sociale e lo sappiamo da Aristotele; ma è anche solidale ?

Read More »

Solidarietà e Costituzione: un binomio rimasto sulla carta?

La solidarietà è un principio fondamentale del nostro testo costituzionale: dalle dichiarazioni espresse ai singoli diritti sociali, la Costituzione Italiana è piena di solidarietà, si regge su di essa e senza di quella perderebbe di significato, diventerebbe un'altra, diversa costituzione. La prof. Carlassare, prima costituzionalista donna in Italia, ci parla della solidarietà oggi e di una Costituzione che è spesso violata e spesso "imprigionata".

Read More »

Guerra fredda o pace calda? USA e URSS alle prese con la Teoria del pollo

La Teoria del Pollo appartiene al mondo delle teorie dei giochi e consente di immaginare con semplicità quello che stava accedendo. La Chicken Theory si rifà ad un fenomeno che andava diffondendosi negli anni '50 negli Stati Uniti: i giovani americani, nelle serate più noiose, solevano salire sulle loro automobili e direzionarle, a pieno gas, l'una contro l'altra: il primo (pollo) che sterzava perdeva mentre l'ultimo a sterzare era il vincitore.Poco importa se qualche giovane americano ci rimette la carrozzeria della macchina di papà: ma cambia tutto se a sfidarsi nell'assurdo gioco sono due superpotenze, e se in ballo ci sono le sorti dell'intero globo.

Read More »

Nigeriana e prostituta: per questo maltrattata dalla polizia di Palma di Maiorca

La legge è uguale per tutti, sentiamo dire da persone più o meno civili e leggiamo nelle aule dei tribunali: la sensazione è che se non vi fosse scritto da qualche parte o non fosse assunto a premessa in un discorso, si potesse tranquillamente omettere l'eguaglianza delle persone, e così incominciare a degradare la dignità delle persone in una tabula pittorica, dalla tonalità più piena a quella sfocata e diluita. Dà un triste esempio di discriminazione e violenza la polizia spagnola: i maltrattamenti di due agenti della polizia di Palma di Maiorca giungono fino a Strasburgo, e qui la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo fa luce dove i giudici spagnoli non si erano inoltrati e condanna la Spagna a risarcire i danni che le sue forze dell'ordine hanno causato.

Read More »

Russia: perdono le cause perché non gli notificano le udienze

La sig.ra Kolegova e il signor Kolegov hanno promosso una battaglia di ricorsi contro l'amministrazione russa: fortemente deficitati negli spostamenti dalla loro invalidità, avevano richiesto all'autorità dei servizi sociali, già nel 2003, un'automobile adatta alla loro condizione con cui muoversi: questa fu negata, a seguito di una perizia medica, alla prima ricorrente perché risultava incapace della guida, mentre al secondo ricorrente perché controindicato a causa del suo handicap.

Read More »

L’avvocato napoletano di fede ebraica tra il lavoro e la festa del Kippur

Tra la festa del Kippur e un'udienza di lavoro, cosa doveva scegliere l'avvocato napoletano? L'imbarazzo della scelta era stato procurato dal GIP di Forlì che, perduta la richiesta del rinvio dell'udienza dentro il labirinto informatico - tipico della nostra burocrazia - fissa l'udienza proprio nella data della festa ebraica. Un annoso conflitto tra libertà religiosa e ragionevole durata del processo.

Read More »

Russia: per quanto tempo il militare-padre può stare con suo figlio?

Come già visto nell'anticipazione pubblicata di recente in questo sito (Anticipazione Konstantin Markin v. Russia), la controversia riguarda il rilascio del congedo parentale al padre militare dell'esercito: previsto per la madre di durata triennale, per il padre si riduce a soli tre mesi: ma cosa accade se fra i due coniugi sono divorziati e proprio il padre cura e ha a proprio carico il figlio?

Read More »

Russia: quando la tua banca fallisce, c’è poco da fare

Vladimir Kotov, cittadino della Federazione Russa, perde i suoi soldi col fallimento della banca in cui li aveva depositati. Fa causa alla banca, poi alla banca in concorso coi creditori, poi si oppone alle scelte dei creditori e denuncia il liquidatore fallimentare: in una serie alterne di vittorie (rare) e soccombenze (fatidiche), giunge in Corte EDU: vince in primo grado ma senza vedere un soldo ed ora, in Grande Camera, vede definitivamente vaporizzarsi i suoi soldi.

Read More »
Scroll To Top