Home / I diritti in Europa / DIRITTI UMANI: Venerdì 19 a Roma, carcere e confisca penale alla luce della Giurisprudenza CEDU

DIRITTI UMANI: Venerdì 19 a Roma, carcere e confisca penale alla luce della Giurisprudenza CEDU

Venerdì 19 giugno, Presso il palazzo di Giustizia in Piazza Cavour a Roma si terrà “Carcere, confisca e Diritti umani alla luce della Carcere, confisca e Diritti umani alla luce della Giurisprudenza della CEDUGiurisprudenza della CEDU”. L’evento, un’idea di AEDIC e Diritti d’Europa, beneficia del contributo di Magistratura Democratica, Area Articolo 3, Ordine Avvocati di Roma e Movimento Giustizia.

Muovendo dalla specificità e complessità dei temi trattati, saranno ben due le tavole dei relatori che si avvicenderanno nel pomeriggio, subito dopo i saluti introduttivi dell’Avv. Mauro Vaglio, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Roma previsti per le 14.30.

Carcere e Diritti umani

IL tema sarà l’emergenza carceri, che più e più volte ha visto il nostro Paese subirne i contraccolpi a causa di un sistema inefficiente e che grazie ai ripetuti richiami del Giudice di Strasburgo, oggi, sembra accennare con timidi sforzi alla volontà di risalire la china.

Tre le figure che sia alterneranno nel primo giro di interventi, moderato dall’Avv.Doriana Chianese vicepresidente AEDIC:  il Senatore Luigi Manconi, già Presidente della Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani, dirige dal 2008 abuondiritto.it. fresco di stampa il suo nuovo libro Abolire il carcere, edito da Chiarelettere; Stefano Anastasia fondatore dell’associazione Antigone, nel 2008 si è battuto per l’istituzione, nella medesima associazione, della figura del Difensore Civico; Riccardo De Vito, magistrato a Sassari presso l’Ufficio di Sorveglianza.

Confisca penale di prevenzione davanti alla Corte europea dei diritti dell’uomo

A moderare il dibattito sulla spinosa materia della confisca penale di prevenzione Dott.ssa Donatella Salari, giudice presso il Massimario della Corte Suprema di Cassazione. Si rifletterà sulla modifica legislativa intervenuta nel 2011 con il “codice antimafia” e sulla recente pronuncia delle Sezioni Unite del gennaio 2014 che ha lasciato incertezza sulla qualificazione giuridica delle misure (penale o extrapenale).

Nella seconda tornata prenderanno la parola Francesco Menditto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Lanciano, Roberto Rossi Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Bari – il quale ha ha seguito e lavorato al famoso caso di Punta Perotti, deciso dalla C.E.D.U. con la sentenza Sud Fondi e altri c. Italia del 2012 – a Tiziana Coccoluto Magistrato presso l’ufficio Gip del Tribunale di Roma; seguiranno le conclusioni di Aldo Minghelli avvocato del foro di Roma e coordinatore del Progetto Diritto e Procedura Penale.

 

Ai partecipanti verranno attribuiti quattro crediti formativi ordinari –  info: centrostudi@ordineavvocati.roma.it Palazzo di Giustizia Piazza Cavour – 00193 Roma tel. 06.684741

About Marco Occhipinti

Nato a Ragusa, laureato a Piacenza, oggi sono praticante avvocato a Verona in uno studio specializzato nella tutela dei diritti umani. Scrivo su Diritti d'Europa dal 2012 e mi ostino a sognare un'Europa di diritti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top