Home / Tag Archives: Serbia

Tag Archives: Serbia

Feed Subscription

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 12/07/2016

Note alla rassegna Nella rassegna delle decisioni pronunciate dalla Corte europea dei diritti dell’uomo in data martedì 12 luglio 2016, si è inserito per le decisioni pubblicate: Case of – : la denominazione del caso e il link alla decisione caricata sul sito http://hudoc.echr.coe.int ; ricorso : ...

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 24/05/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 24/05/2016

Quest'oggi la Corte europea dei diritti dell'uomo ha condannato la Serbia per aver violato il diritto a libere elezioni, così come sancito all'art.3 del Protocollo addizionale n°1 alla Convenzione. Paunovic e Milivojevic a seguito di un diverbio con la Direzione, vennero costretti a lasciare la poltrona parlamentare in forza delle dimissioni in bianco firmate nel 2003 poco prima della tornata elettorale: tale pratica, stando al ricorso, rientrava in una prassi del partito G17PLUS. Il Giudice di Strasburgo ammette le violazioni della Carta Convenzionale anche per Russia, Turchia, Romania e Polonia.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 12/01/2016

Note alla rassegna Nella rassegna delle decisioni pronunciate dalla Corte europea dei diritti dell’uomo in data martedì 12 gennaio 2016, si è inserito, per ciascuna decisione: Case of – : la denominazione del caso e il link alla decisione caricata sul sito http://hudoc.echr.coe.int ; ricorso : il numero ...

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 22/12/2015

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 22/12/2015

Quest'oggi la Russia ha ricevuto un verdetto di condanna dalla Corte europea dei diritti dell'uomo per aver torturato, detenuto illegalmente e infine ucciso un ragazzo in una stazione di polizia al termine di un interrogatorio conclusosi con la defenestrazione del ragazzo; sull'episodio gli investigatori non hanno fatto mai luce, cercando, tramite indagini ineffettive e inefficaci, di far passare l'episodio come un suicidio; lo Stato russo dovrà ora risarcire la madre della vittima pagandole 45.000 € per il danno non patrimoniale e 8500 € per quello patrimoniale, relativo alla perdita dell'assegno di mantenimento che lei, invalida, avrebbe ricevuto negli anni dal figlio, giovane e lavoratore. Sono invece usciti indenni dal controllo europeo Svizzera e Serbia: per entrambi sono stati emessi verdetti di non violazione.

Read More »

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 21/07/2015

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 21/07/2015

Ben 23 casi sono stati decisi oggi dalla Corte europea dei diritti dell'uomo. In due vicende l'Italia è stata chiamata a rispondere delle violazioni dei diritti umani: nel caso Olivari il Bel Paese è stato richiamato perché non prevede né il riconoscimento né la protezione delle coppie omosessuali, le quali formano una vita familiare degna di tutela ai sensi della Convenzione europea; nel caso Schipani e altri c. Italia è valsa la condanna la dimenticanza (sintomo di arbirarietà del giudizio) della Corte di Cassazione italiana che, in una pronuncia, ha omesso di motivare le ragioni per cui non ha interpellato pregiudizialmente la Corte di Giustizia dell'Unione Europea nell'interpretare il diritto comunitario, e ciò nonostante fosse stato espressamente richiesto dai ricorrenti.

Read More »

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo dell’16/06/2015

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo dell’16/06/2015

Oggi il Giudice europeo dei diritti umani ha condannato Bulgaria, Moldavia, Romania, Serbia e Turchia per diverse violazione della Convenzione europea. Svizzera e Italia, invece, sono uscite indenni dall'esame del giudice internazionali: così nel caso Mazzoni c. Italia, relativo ad un procedimento per eccessiva durata del processo in Italia (per c.d. Legge Pinto), una pronuncia molto formalistica della Corte di Cassazione è stata comunque valutata né arbitraria né irragionevole; nel caso Schmid-Laffer c. Svizzera, la Corte ha valutato equo il procedimento conclusosi con la condanna della ricorrente sulla base della sua confessione - aveva confessato di aver incitato il compagno ad uccidere suo marito - sebbene resa senza avvocato e senza essere preavvisata della facoltà di rimanere in silenzio.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 07/04/2015

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 07/04/2015

Tra le pronunce di oggi una importantissima condanna per l'Italia: la Corte europea dei diritti dell'uomo ha ripercorso gli episodi di violenza del G8 di Genova, guardando alla storia del sessantaquattrenne Arnaldo Cestaro, pestato nella scuola Diaz nonostante fosse indifeso. L'Italia è oggi condannata perché non ha una legislazione in grado di prevenire e reprimere quella forma tremenda di violazione dei diritti umani che è la tortura: tra indulti, prescrizioni e ostacoli alla giustizia i colpevoli sono rimasti grandemente impuniti e così i soprusi da loro perpetrati. Con questa sentenza la Corte europea conclama il fallimento del sistema giuridico italiano nella lotta alla tortura e ci richiama, con forza, a riformarlo.

Read More »

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 29/04/2014

Oggi la Corte Europea dei Diritti del'Uomo ha deciso 7 casi, sancendo le responsabilità di Lettonia e Romania per violazione dei diritti umani. Diverso il verdetto per Finlandia, Georgia, Lituania e Serbia, per le quali il controllo europeo non ha riscontrato alcuna responsabilità. In particolare, nel caso L.H. v. Latvia la legge lettone si dimostra inadeguata: una legge che non protegge i diritti, ma lascia carta bianca allo strapotere pubblico, mal si concilia con la giustizia; e, soprattutto, con quella europea.

Read More »
Scroll To Top