Home / Tag Archives: Dean Spielmann

Tag Archives: Dean Spielmann

Feed Subscription

Immigrazione, l’integrità familiare non si tocca: la Grande Camera condanna l’Olanda

Immigrazione, l’integrità familiare non si tocca: la Grande Camera condanna l’Olanda

La Grande Camera della Corte europea dei diritti umani ha risposto alla richiesta d'aiuto di una donna, sig.ra Jeunesse, che per lungo tempo ha vissuto con la paura di esser separata dalla propria famiglia a causa delle dure leggi sull'immigrazione. Il caso riguarda il rifiuto delle autorità Olandesi di concedere ad una donna, nata in Olanda prima dell'indipendenza del Suriname, sposata con un cittadino Olandese con il quale ha avuto tre figli, il permesso di risiedere nel paese con la propria famiglia.

Read More »

La Grande Camera mette la parola “fine” alla vicenda O’Keeffe: l’Irlanda è responsabile delle violenze

La Grande Camera mette la parola “fine” alla vicenda O’Keeffe: l’Irlanda è responsabile delle violenze

Con la pronuncia del 28 Gennaio in Grande Camera, il caso della sig.ra O'Keeffe giunge ad una definitiva e positiva conclusione. Infatti la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo ha riscontrato definitivamente la responsabilità dell'Irlanda per gli abusi sessuali compiuti negli anni settanta dal preside di una scuola cattolica, accertando la violazione dell'art 3 Cedu e dell'dell' art 13 in combinato disposto con l'aspetto sostanziale dell'articolo 3 della Convenzione.

Read More »

Strasburgo condanna la Grecia: “Unioni civili anche ai gay”

Strasburgo condanna la Grecia: “Unioni civili anche ai gay”

La Corte europea dei diritti umani di Strasburgo ha stabilito che, se un Paese prevede unioni civili in alternativa al matrimonio, queste devono essere aperte a tutti, anche a persone dello stesso sesso. Non si potranno quindi escludere le coppie omosessuali dalle unioni civili. La Grand Chamber ha condannato per questo motivo la Grecia, paese in cui dal 2008 l'accesso alle unioni civili è limitato solamente alle coppie eterosessuali.

Read More »

La Corte Europea libera terrorista basca. Pazzia, giustizia o mistificazione mediatica?

La Corte Europea libera terrorista basca. Pazzia, giustizia o mistificazione mediatica?

Un terrorista indipendentista, con all'attivo 24 omicidi e una condanna a 3.828 anni di reclusione, ha diritto ai diritti umani? Lo spunto alla riflessione ci proviene dalla recente pronuncia della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo che ha riconosciuto colpevole la Spagna dell'ingiusta detenzione della terrorista basca Ines del Río Prada. La Corte di Strasburgo ha sconfessato la Suprema Corte spagnola, la quale aveva applicato retroattivamente una nuova interpretazione della legge e così prospettato alla condannata altri 11 anni di detenzione. Adesso si la liberazione anticipata di una ottantina di terroristi baschi.

Read More »

Uno spot animalista troppo spinto viene censurato: La Corte Europea salva l’Inghilterra

Uno spot animalista troppo spinto viene censurato: La Corte Europea salva l’Inghilterra

La campagna pubblicitaria dell'Animal Defenders International (ADI), una delle ONG animaliste più importanti a livello internazionale, a causa del suo contenuto intrinsecamente politico viene censurata dall'autorità inglesi: sarebbe in contrasto con la rigida normativa interna che prevede il divieto assoluto di trasmettere spot politici a pagamento tramite mezzi radio-televisivi. L'Adi, dopo aver adito i giudici inglesi senza alcun esito positivo, decide di presentare un ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, ma la sua istanza verrà respinta anche da quest'ultima.

Read More »

La Corte Europea ridà speranza alla Tymošenko: la sua detenzione è arbitraria e illegittima

La Corte Europea ridà speranza alla Tymošenko: la sua detenzione è arbitraria e illegittima

La Corte Europea, il 30 Aprile 2013, con un'importante sentenza ha condannato all'unanimità l'Ucraina, ritenendo la detenzione del leader del principale partito politico d'opposizione ucraino, Julija Tymošenko, illegittima e arbitraria e perciò in contrasto con i principi e i diritti sanciti dalla Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo. Una ferma condanna quella della Corte che pesa come un macigno sulle istituzioni ucraine e che allonta sempre di più l'Ucraina dall'Europa.

Read More »

La censura inglese colpisce uno spot politicamente scorretto: secondo la Corte Europea è legittima

La censura inglese colpisce uno spot politicamente scorretto: secondo la Corte Europea è legittima

La Grande Camera della Corte europea dei diritti dell'uomo, il 22 Aprile 2013, ha emanato una sentenza sul caso Animal Defenders International vs The United Kingdom. La vicenda è incentrata sul rifiuto del The Broadcast Advertising Clearance Centre di trasmettere uno spot della ONLUS animalista perché ritenuta poco politicamente corretta, soprattutto in in periodo di campagna elettorale, e pertanto in contrasto con la normativa interna. Dopo che l'associazione animalista ha intrapreso inutilmente le vie di giustizia interna, deposita un ricorso presso la Corte europea lamentando che tale divieto ledesse il suo diritto alla libertà di espressione. Ma la Corte europea non la penserà allo stesso modo.

Read More »

Strasburgo ordina all’Ucraina la reintegra di un giudice di Corte Suprema

E' la prima volta che la Corte europea dei diritti dell'uomo ordina ad un suo stato membro di reintegrare nel suo incarico un giudice che è stato rimosso per violazione dei suoi obblighi e per non aver rispettato delle regole procedurali. Il reintegro è dovuto alla rilevazione della violazione dell'Art. 6 (diritto a un processo equo) e dell'Art. 8 (diritto al rispetto della vita privata e familiare) Cedu in riferimento agli strumenti usati per la rimozione del soggetto ricorrente

Read More »

Un 2012 straordinario per la Corte di Strasburgo. Tutti i dati sono positivi

Un 2012 straordinario per la Corte di Strasburgo. Tutti i dati sono positivi

Giorno 24 Gennaio si è aperto il nuovo anno giudiziario per la Corte di Strasburgo. Il presidente Dean Spielman ha illustrato durante la cerimonia sia i vari obiettivi raggiunti nel corso del 2012 sia le iniziative future che saranno intraprese dalla Corte in collaborazione con gli stati membri; tra questi lo studio di due protocolli per rendere ancora più snello l'accesso al giudizio della Corte europea.

Read More »

Salute già precaria e detenzione: scatta l’accusa contro l’Ucraina

Al sig. Yermolenko sono state diagnosticate diverse gravi malattie: tra queste, cruciale si rivela la leucemia cronica in stadio avanzato. Come giustificare lo stato di detenzione alla luce del progredire di una malattia? Sorprende il silenzio delle autorità giudiziarie sul punto: non sussistendo le condizioni per il rilascio sulla base di un esame medico, il sig Yermolenko decide di rivolgersi a Strasburgo.

Read More »
Scroll To Top