Home / Tag Archives: Bulgaria

Tag Archives: Bulgaria

Feed Subscription

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 21/07/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 21/07/2016

Note alla rassegna Nella rassegna delle decisioni pronunciate dalla Corte europea dei diritti dell’uomo in data giovedì 21 luglio 2016, si è inserito per le decisioni pubblicate: Case of – : la denominazione del caso e il link alla decisione caricata sul sito http://hudoc.echr.coe.int ; ricorso : il ...

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 19/07/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 19/07/2016

Quest'oggi la Corte europea dei diritti dell'uomo si è pronunciata su sei casi: ha condannato la Polonia perché ha negato al padre il contatto con la propria figlia, la madre infatti aveva deciso di non far più ritorno in Canada dopo una breve vacanza. Assolve invece Varsavia per la presunta violazione dell'art.10 CEDU; la ricorrente Dorota aveva accusato un ex ufficiale polacco e con lui tutta la categoria, per aver protetto e favorito la criminalità organizzata dagli anni '80 ad oggi.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 12/07/2016

Note alla rassegna Nella rassegna delle decisioni pronunciate dalla Corte europea dei diritti dell’uomo in data martedì 12 luglio 2016, si è inserito per le decisioni pubblicate: Case of – : la denominazione del caso e il link alla decisione caricata sul sito http://hudoc.echr.coe.int ; ricorso : ...

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 09/06/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 09/06/2016

Oggi il Giudice di Strasburgo si è pronunciato su nove vicende: ravvisa la violazione dell'art 3 CEDU (trattamenti inumani e degradanti) subita dal signor Mekras detenuto in attesa di giudizio in gravi condizioni di salute; il signor Popov ex Segretario generale del Ministero della Difesa ottiene giustizia rispetto al linciaggio mediatico ordito dalla stampa bulgara e da alcuni esponenti del Governo e dal Procuratore capo. Il ricorrente era stato indagato e arrestato nel 2010 per mala gestio dei fondi pubblici e per un tentativo di corruttela.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 02/06/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 02/06/2016

Quest'oggi la Corte europea dei diritti dell'uomo si è pronunciata su nove casi. La condanna dell'Azerbaijan dà ragione a Arif Seyfulla oglu Yunusov e Leyla Islam Gizi Yunusova, due coniugi azeri noti attivisti per i diritti umani, condannati a 5 anni di reclusione: i gravi problemi di salute non vengono curati adeguatamente in carcere, tuttavia il Governo dichiara una situazione formalmente coerente, ma nei fatti diversa con le prescrizioni della Corte, a seguito del ricorso presentato dagli stessi ricorrenti ex art.34 CEDU.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 19/05/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 19/05/2016

Quest'oggi la Corte europea dei diritti dell'uomo si pronuncia su quattro casi: ammonisce il Regno Unito per aver privato ingiustamente della libertà un cittadino di origini iraniane in attesa della sua espulsione; condanna anche la Grecia nel ricorso del signor Kolonja, un caso di un'espulsione verso l'Albania a seguito di una condanna per acquisto di sostanze stupefacenti, a rilevare è la violazione diritto al rispetto della vita privata e familiare, così come tutelata dell'art.8 della Convenzione.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 21/04/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 21/04/2016

Quest'oggi la Corte europea di Strasburgo ha emesso quattro verdetti di condanna a carico di Grecia, Albani e Bulgaria (due sentenze). Nel caso Ivanova e Cherkezov il diritto alla casa di due cittadini bulgari si è scontrato con la repressione degli abusi edilizi: il Giudice europeo dei diritti umani ha ritenuto in contrasto con la Convenzione europea la misura della demolizione della casa, unica abitazione dei ricorrenti, in difficoltà economiche: essa era sproporzionata poiché nessun giudice bulgaro aveva mai valutato e ponderato la difficile situazione personale dei ricorrenti, limitandosi tutti piuttosto ad un controllo meramente formale sulla (il)legalità della costruzione.

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 31/03/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 31/03/2016

Quest'oggi la corte europea emette sentenze per ben nove cittadini: non ammette la violazione per trattamenti inumani e degradanti ai danni di Alexey Petrov Iliev, un alto funzionario dei servizi di sicurezza bulgari, che lamentava la gogna mediatica perpetrata durante il suo arresto per mezzo della diffusione dei relativi filmati; di contro condanna la Bulgaria ex art.8 ed ex art.6 CEDU. Nelle pronunce odierne riscontriamo ben tre condanne per la Lettonia riguardo la violazione dell'art. 8 CEDU (rispetto della vita privata e familiare)

Read More »

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 17/03/2016

Le Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 17/03/2016

Quest'oggi la Corte europea del diritti dell'uomo si è pronunciata su sette casi: ammonisce il Regno Unito per la violazione dell'equo processo così come tutelato all'articolo 6 della Convenzione; i giudici inglesi infatti pur avendo accertato la violazione dei diritti del ricorrente, non avevano poi quantificato il risarcimento dovuto a fronte del danno subito. Anche l'Azerbaijan colleziona l'ennesima condanna per aver violato il diritto alla sicurezza e la libertà di un suo cittadino impegnato nel campo dei diritti umani, posto ingiustamente in custodia cautelare.

Read More »

Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 28/01/2016

Sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo del 28/01/2016

Quest'oggi la Corte europea de diritti dell'uomo ammonisce la Bulgaria nel caso del signor Dimitrov Andreev per una restrizione della libertà non autorizzata dal giudice (art.5 CEDU), protrattasi per 43 ore. Indenne invece la Germania, in un caso relativo alle elezioni in Bassa Sassonia: lo sbarramento al 0,5% per l'ingresso in Parlamento non è ritenuto da Strasburgo una percentuale che osta al diritto a libere elezioni della minoranza frisona (art.3 Protocollo n°1) letto in combinato disposto con l'art.13 della convenzione (divieto di discriminazione).

Read More »
Scroll To Top