Home / Tag Archives: Art 2 CEDU

Tag Archives: Art 2 CEDU

Feed Subscription

La misteriosa scomparsa di trentasei ceceni: la Corte Europea accerta la responsabilità della Russia

La misteriosa scomparsa di trentasei ceceni: la Corte Europea accerta la responsabilità della Russia

Durante la seconda guerra cecena dal 1999 ad oggi, secondo un dato diffuso da Amnesty International dai 3000 ai 5000 ceceni sono scomparsi per mano delle forze armate russe. Novantasei cittadini russi, famigliari di 36 cittadini ceceni rapiti tra il 2000 e il 2006, hanno depositato dei ricorsi presso la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo per rivendicare i diritti negati e il rapimento dei loro famigliari ad opera di gruppi di militari russi, tutt'ora non identificati. La Corte di Strasburgo, pronunciandosi sul caso, ha accertato la responsabilità della Russia per questi rapimenti. Ma intanto di queste persone misteriosamente scomparse non si ha ancora alcuna notizia.

Read More »

Strasburgo. Condanna della Turchia per la strage di curdi del 1994.

Strasburgo. Condanna della Turchia per la strage di curdi del 1994.

Nel 1994 due villaggi curdi furono bombardati da un raid aereo. Per 19 anni le autorità turche hanno celato la verità, puntando il dito contro il PKK, l'organizzazione autonomista curda. Nel tragico evento rimasero uccise 33 persone, tra cui donne e bambini. I parenti delle vittime non hanno accettato la versione ufficiale di Ankara e hanno adito la Corte Europea dei diritti dell'Uomo nel 2006. Oggi è arrivata la pronuncia di condanna dello Stato turco, responsabile di aver violato il diritto alla vita contenuto all'art 2 Cedu e il divieto ai trattamenti inumani e degradanti all'art 3 Cedu nei confronti delle vittime e dei loro congiunti.

Read More »

Il caso Ilva approda anche a Strasburgo

Il caso Ilva approda anche a Strasburgo

Nel 2006, Giuseppina Smaltini, cittadina di Taranto, deposita un ricorso alla Corte Europea dei diritti dell'Uomo.E' malata di leucemia e denuncia che la sua malattia è stata causata dall'inquinamento dell'Ilva, la grande industria siderurgica ubicata nella sua città. Lamenta la violazione del suo diritto alla vita, che lo Stato non è stato in grado di proteggere: le autorità hanno infatti escluso che ci fosse un nesso di causalità tra emissioni e malattia. Lamenta anche la superficialità e l'inefficacia delle indagini dell'autorità giudiziaria: per ben due volte le sue denunce sono state rigettate per insufficienza di prove. Recentemente i giudici di Strasburgo hanno dichiarato il ricorso ricevibile e dunque lo vaglieranno nel merito.

Read More »

Turchia: meglio non protestare durante un controllo, la polizia perde facilmente la testa!

Turchia: meglio non protestare durante un controllo, la polizia perde facilmente la testa!

Due genitori turchi dopo aver perso ingiustamente il proprio figlio, barbaramente ucciso da un agente di polizia dopo un semplice battibecco durante un normale controllo, decidono di depositare un ricorso alla Corte europea dei diritti dell'uomo per farsi riconoscere la violazione del diritto alla vita del proprio figlio. La Corte pertanto ha condattato la Turchia per l'inspiegabile e terribile leggerezza dei suoi agenti.

Read More »

Turchia: militari assaltano un villaggio, 13 uomini scomparsi nel nulla!

Turchia: militari assaltano un villaggio, 13 uomini scomparsi nel nulla!

Questa vicenda risale al 24 luglio del 1994, giorno in cui le forze militari turche arrivano nella città di Ormancık nel sud della Turchia e senza alcun preavviso ordinano il raduno di tutti gli uomini del villaggio nella piazza principale. Da qui in poi si scrive per la Turchia una pagina di storia, forse una delle più drammatiche. Lungi da ogni garanzia propria di uno stato democratico, gli uomini vengono completamente spogliati dei loro vestiti e brutalmente picchiati, ne vengono arrestai 13. Di loro non si saprà più nulla: i militari ne hanno occultato le tracce.

Read More »

Russia condannata per la scomparsa di un cittadino dopo un’arresto illegittimo

Russia condannata per la scomparsa di un cittadino dopo un’arresto illegittimo

Un cittadino russo, il sig. Yeraly Israilov , dopo essere stato arrestato improvvisamente in casa sua ed essere interrogato, scompare. Da quel giorno la moglie sta lottando per cercare la verità e ritrovare suo marito. Tra diversi ostacoli interni ed indagini inefficaci la sua determinazione la porterà a presentare un ricorso presso la Corte Europea al fine di tutelare la libertà violata di suo marito.

Read More »

La Corte europea condanna la Romania per la storica repressione di Timişoara

La Corte europea condanna la Romania per la storica repressione di Timişoara

Alcuni cittadini rumeni, vittime o parenti di alcune vittime della repressione armata avvenuta durante le manifestazioni anti-comuniste, che si svolsero a Timişoara il 16 Dicembre 1989, presentano un ricorso contro la Romania presso la Corte Europea dei Diritto dell'Uomo per denunciare la lentezza e l'inefficacia delle indagini delle autorità rumene nel far luce e riscontrare le responsabilità per le violenze che subirono quel giorno dall'esercizt del regime di Nicolae Ceauşescu.

Read More »

Italia: Sui rifiuti in Campania intrapreso un nuovo ricorso Cedu

Italia: Sui rifiuti in Campania intrapreso un nuovo ricorso Cedu

Una nuova sentenza nei confronti dell'Italia è attesa a Strasburgo. I fatti in questione riguardano la ormai tristemente famosa vicenda dei rifiuti in Campania. Con il ricorso presentato a Strasburgo da 19 cittadini residenti tra Caserta e San Nicola La Strada (CE) si criticano i modi di costruzione e di gestione della discarica sorta in località Lo Uttaro, lamentando, a causa dell'inquinamento ambientale subito, sia la violazione dell'Art 2 Cedu (diritto alla vita) sia dell'Art 8 Cedu (Diritto al rispetto della vita privata e familiare)

Read More »

La scomparsa di cinque pastori rimane un giallo irrisolto.Turchia condannata

La scomparsa di cinque pastori rimane un giallo irrisolto.Turchia condannata

In Turchia, cinque pastori scompaiono nel nulla in un giorno di Agosto.Il misterioso evento potrebbe essere una conseguenza nefasta dello storico conflitto armato tra soldati turchi e agenti del PKK, il Partito dei Lavoratori del Kurdistan, che lotta per l'indipendenza del popolo curdo.L'iter delle indagini procede a fatica e si arriva a un sostanziale nulla di fatto.Dinnanzi all'inerzia e all'incapacità delle autorità turche, i parenti degli scomparsi decidono di adire la Corte EDU, lamentando la violazione del diritto alla vita dei cinque pastori e la violazione del diritto ad un ricorso effettivo nel proprio stato per accertare la verità.

Read More »

Giunge in CEDU l’omicidio razziale dell’ufficiale armeno Gurgen Margaryan

Giunge in CEDU l’omicidio razziale dell’ufficiale armeno Gurgen Margaryan

La Corte Europea, investita del caso dell'omicidio razziale del sottotenente armeno Gurgen Margaryan, dovrà valutare se l'estradizione del'ufficiale azero Ramil Safarov, autore del delitto, concessa dall'Ungheria, nonché il comportamento delle autorità dell'Azerbaigian, che lo hanno glorificato come eroe nazionale al suo ritorno in patria, violi i diritti sanciti dalla Convenzione europea dei diritti dell'uomo.

Read More »
Scroll To Top