Home / Author Archives: Elsa Pisanu

Elsa Pisanu

Feed Subscription

Immigrazione in Italia: un viaggio alla ricerca dei diritti.

Immigrazione in Italia: un viaggio alla ricerca dei diritti.

Il quarto incontro del progetto "La dignità della persona come valore per la giustizia europea" torna sul tema attualissimo dell'immigrazione. E lo fa parlando di diritto e umanità. Ospiti il prof. Dino Guido Rinoldi, docente delle materie internazionalistiche dell'Università Cattolica di Piacenza; Marina di Lello Finuoli, dottoranda di diritto penale presso l' Università Cattolica di Milano, e Alessio Genovese, regista del film documentario "EU013 L'Ultima Frontiera", proiettato durante l'incontro. In primo piano la dura realtà dei C.I.E. ( Centri di identificazione e di espulsione), luoghi in cui è lecito interrogarsi se la dignità umana sia realmente salvaguardata.

Read More »

Libertà di informare e di essere informati: il giornalismo italiano in chiaroscuro e il ruolo dell’Europa

Libertà di informare e di essere informati: il giornalismo italiano in chiaroscuro e il ruolo dell’Europa

Il prossimo 18 Dicembre, presso l'Auditorium Santa Maria della Pace, discuteremo della libertà di informare ed essere informati, partendo dall'attualità e indagando il ruolo e i rischi del giornalismo in Italia, con uno sguardo all'Europa. Nostri ospiti: Paolo Biondani, giornalista de "L'Espresso" ; Carlo Melzi d'Eril, avvocato esperto di diritto all'informazione, Giulio Enea Vigevani, docente di diritto costituzionale e di diritto dell'informazione e comunicazione all'Università Bicocca di Milano, e Gaetano Rizzuto, direttore del quotidiano piacentino "Libertà" e coordinatore dell'incontro.

Read More »

Strasburgo. Condanna della Turchia per la strage di curdi del 1994.

Strasburgo. Condanna della Turchia per la strage di curdi del 1994.

Nel 1994 due villaggi curdi furono bombardati da un raid aereo. Per 19 anni le autorità turche hanno celato la verità, puntando il dito contro il PKK, l'organizzazione autonomista curda. Nel tragico evento rimasero uccise 33 persone, tra cui donne e bambini. I parenti delle vittime non hanno accettato la versione ufficiale di Ankara e hanno adito la Corte Europea dei diritti dell'Uomo nel 2006. Oggi è arrivata la pronuncia di condanna dello Stato turco, responsabile di aver violato il diritto alla vita contenuto all'art 2 Cedu e il divieto ai trattamenti inumani e degradanti all'art 3 Cedu nei confronti delle vittime e dei loro congiunti.

Read More »

Il caso Ilva approda anche a Strasburgo

Il caso Ilva approda anche a Strasburgo

Nel 2006, Giuseppina Smaltini, cittadina di Taranto, deposita un ricorso alla Corte Europea dei diritti dell'Uomo.E' malata di leucemia e denuncia che la sua malattia è stata causata dall'inquinamento dell'Ilva, la grande industria siderurgica ubicata nella sua città. Lamenta la violazione del suo diritto alla vita, che lo Stato non è stato in grado di proteggere: le autorità hanno infatti escluso che ci fosse un nesso di causalità tra emissioni e malattia. Lamenta anche la superficialità e l'inefficacia delle indagini dell'autorità giudiziaria: per ben due volte le sue denunce sono state rigettate per insufficienza di prove. Recentemente i giudici di Strasburgo hanno dichiarato il ricorso ricevibile e dunque lo vaglieranno nel merito.

Read More »

Diffamazione. L’interdizione ingiustificata di un giornale viola la CEDU.

Diffamazione. L’interdizione ingiustificata di un giornale viola la CEDU.

In Turchia un quotidiano nazionale, Cumhuriyet (“Repubblica”) , viene accusato di diffamazione da parte di un politico candidato alle elezioni, Abdullah Gül, divenuto poi Presidente, per aver citato in un articolo alcune dichiarazioni risalenti a un'intervista rilasciata al Guardian nel 1995. Il giornale subisce un'interdizione e non può partecipare alla vita politica del paese per dieci mesi. Oggi rivendica dinnanzi alla Corte Europea dei diritti dell'uomo la violazione del diritto alla libertà di espressione contenuto nell'art 10 Cedu. E' l'ennesima pronuncia sul tema della diffamazione che sta diventando oggetto di calda discussione anche in Italia.

Read More »

Le Carte d’Europa per un’ Europa dei diritti.

Le Carte d’Europa per un’ Europa dei diritti.

Con l’intenzione di agevolarne l’interpretazione e la fruizione pratica per tutti, abbiamo voluto racchiudere nell'opuscolo Le Carte d'Europa il cuore pulsante dei diritti umani in Europa: la Convenzione Europea dei diritti e delle libertà fondamentali (CEDU) e la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea ( Carta di Nizza/Strasburgo). Ecco il file digitale. Per avere la versione cartacea, partecipa ad uno dei nostri prossimi eventi!

Read More »

Diagnosi preimpianto. Via libera a spese del Sistema Sanitario Nazionale

Diagnosi preimpianto. Via libera a spese del Sistema Sanitario Nazionale

Storica pronuncia del Tribunale di Roma: il giudice ha ammesso il ricorso alle tecniche di procreazione assistita e alla diagnosi genetica preimpianto a beneficio di una coppia,Rosetta Costa e Walter Pavan, che secondo la legge italiana non poteva accedervi. E' il primo caso in Italia di applicazione diretta ad opera di un giudice dei principi affermati in una sentenza della Corte Europea dei diritti dell'Uomo, la Costa e Pavan e altri c. Italia, ben nota anche all'opinione pubblica per il clamore mediatico e di cui è stata protagonista la stessa coppia che oggi si vede riconosciuto il diritto alla diagnosi preimpianto a spese del Servizio Sanitario Nazionale. Tutto questo a spese della Legge 40/2004 che è stata direttamente disapplicata dal giudice.

Read More »

Nessuna responsabilità per diffamazioni altrui. Croazia condannata.

Nessuna responsabilità per diffamazioni altrui. Croazia condannata.

Un cittadino e politico croato, il signor Stojanović, viene condannato per diffamazione in seguito alla pubblicazione su un settimanale di due articoli contenenti sue dichiarazioni lesive della reputazione del Ministro della Salute del tempo.Tuttavia, il signor Stojanović nega di aver pronunciato quelle parole infamanti e lamenta che il contenuto degli articoli non corrisponde alle reali dichiarazioni da lui rilasciate. Ritiene di aver subito un’ingerenza nell’esercizio della sua libertà d’espressione e perciò invoca l’art 10 Cedu dinnanzi alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo.

Read More »

Il rispetto della dignità della persona e l’Immigrazione in Italia: binomio o ossimoro?

Il rispetto della dignità della persona e l’Immigrazione in Italia: binomio o ossimoro?

Si è svolto a Piacenza l'incontro “Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo: faro di legalità nella precaria condizione dell’immigrato in Italia”, organizzato dalla redazione di Diritti d'Europa. Tema della serata è stata la precaria condizione degli immigrati in Italia e i loro diritti contenuti nella Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo. Questa Carta può essere davvero definita un faro di legalità per l'immigrato? A parlarne con noi Cesare Pitea, docente di diritto internazionale all’Università di Parma e Luca Masera, docente di diritto penale all’Università di Brescia e avvocato penalista.

Read More »

20 anni di attesa per un brevetto: Norvegia condannata per lunghezza dei procedimenti

20 anni di attesa per un brevetto: Norvegia condannata per lunghezza dei procedimenti

Arne kristiansen, ricercatore norvegese, nel 1990 invia una domanda di brevetto per una tecnica di propulsione per velivoli e navi. Tuttavia, il procedimento amministrativo dura eccessivamente e l'esito, negativo, giunge solo nel 2008, dopo 20 anni. Questa situazione rende difficile per il ricercatore e insieme per la società Tyvic A/S, richiedere una tutela anche a livello giurisdizionale, minando sostanzialmente il diritto di accesso ad un tribunale. Perciò adiscono la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, invocando l'art 6 CEDU.

Read More »
Scroll To Top