Home / Author Archives: Arianna Coronese

Arianna Coronese

Feed Subscription

Eutanasia: La Corte di Strasburgo chiede alla Svizzera delle regole precise

Eutanasia: La Corte di Strasburgo chiede alla Svizzera delle regole precise

Godere di buona salute ad ottant'anni, avere tutte le facoltà psichico-mentali, eppure desiderare di morire. Sembra pura follia, soprattutto per chi pagherebbe per arrivare in queste condizioni alla terza età, e invece la Sig.ra Gross, che non accetta il calo che fisiologicamente si verifica con l'avanzare degli anni, ricorre davanti ai giudici di Strasburgo affinchè le venga riconosciuto il diritto di mettere fine alla propria esistenza. La Svizzera, mancando di una normativa completa sul punto, sarà condannata per lo stato di angoscia e incertezza cagionato alla ricorrente. La Corte comunque non entra nel merito della legittimità o opportunità dell'eutanasia.

Read More »

In Romania l’opinione pubblica conta più della legge!

In Romania l’opinione pubblica conta più della legge!

I giudici rumeni dispongono una misura cautelare nei confronti di un business man accusato di essere coinvolto in una truffa riguardante affari societari. Detenzione subito ritenuta illegittima dall'imputato, il Sig. Lauruc, il quale si oppone iniziando uno sciopero della fame. Nonostante tutto i giudici non ordinano la scarcerazione in quanto sostengono che questa sia dovuta per preservare l'ordine pubblico e allo stesso tempo per non minare la fiducia dei cittadini nei confronti del sistema giudiziario. La Corte Europea dei Diritti dell'Uomo ha infine condannato la Romania per il discutibile operato dei suoi giudici.

Read More »

Russia: Nessuno può essere punito se non in forza di legge

Due cittadini affiliati all'Hizb ut-Tahrir al-Islami sono stati condannati dai Tribunali russi per aver preso parte a questa organizzazione che compariva tra le organizzazioni terroristiche bandite in Russia. I ricorrenti lamentano la violazione del principio "nulla poena sine lege" di cui all'art. 7 CEDU dal momento che l'elenco riguardante le organizzazioni illecite non era stato ufficialmente pubblicato e quindi l’illegalità del partito non era né conoscibile né prevedibile da parte dei ricorrenti all’epoca dei fatti.

Read More »

Slovenia: il diritto al contraddittorio non può essere concesso arbitrariamente

Una cittadina slovena, Špela Mesesnel, viene condannata per non aver rispettato le procedure previste dalla legge in materia di sicurezza stradale. Oggi contesta di non aver potuto assistere all'esame testimoniale dell’agente di polizia, le cui dichiarazioni sono state decisive per la sua condanna. Per questo motivo, si rivolge alla Corte EDU lamentando la violazione dell'art. 6 sull'equo processo.

Read More »

Sovraffollamento carceri: piaga delle società civili. Romania condannata

Sovraffollamento carceri: piaga delle società civili. Romania condannata

Il cittadino romeno Gheorghe Ciolan, a seguito di una condanna per truffa, è chiamato a scontare la propria pena in tre diversi carceri romeni, tutti con lo stesso serio e grave problema: il sovraffollamento. Questo impone una difficile convivenza con gli altri detenuti in quanto costringe a condividere spazi estremamente ridotti, servizi igienici insufficienti e addirittura la branda. La Corte di Strasburgo condanna la Romania per trattamenti inumani e degradanti.

Read More »
Scroll To Top