Home / Notizie / Le leggi di interpretazione autentica e la negazione di diritti già acquisiti. La vicenda del personale ATA

Le leggi di interpretazione autentica e la negazione di diritti già acquisiti. La vicenda del personale ATA

La lunga vicenda del personale ATA, dimostra,  ancora una volta, che il diritto non finisce in Italia ed anzi che l’ordinamento sovranazionale offre delle garanzie sostanzialmente maggiori, rispetto alle quali, poi, i giudici italiani sono tenuti a conformarsi. La tanto denegata Europa sociale rappresenta, pertanto, un argine alle furie del legislatore, che se può ignorare chi ad essa si oppone dentro i confini nazionali, non può prescindere dai vincoli che gli derivano dalla sua appartenenza alla famiglia europea. 

About duitbase

Comments are closed.

Scroll To Top