Home / I diritti nel Mondo / Moldavia e donne. la discriminazione delle donne nel diritto: deficit di legge.

Moldavia e donne. la discriminazione delle donne nel diritto: deficit di legge.

Carenza legislativa e rank negativo per la Parità del trattamento in ambito nazionale.

In sintesi

Un gruppo di esperti alle dipendenze delle Nazioni Unite ha sollecitato questo 31 maggio il Governo della Moldavia per garantire l’attuazione del paese del principio di non-discriminazione attraverso una legislazione concernente la parità di trattamento delle donne.

Nel merito

In occasione della conferenza stampa il capo del gruppo di lavoro dell’ONU sulla discriminazione della donna nel diritto e nella pratica, Kamala Chandrakirana, ha chiesto pubblicamente alle autorità moldave di rafforzare i meccanismi istituzionali e finanziari per garantire l’attuazione coerente ed efficace del quadro giuridico in materia di parità tra uomini e donne.

Il gruppo di esperti ha trascorso dieci giorni nel Paese, dove ha incontrato funzionari del governo, i rappresentanti dei rami legislativo e giudiziario, l’istituzione nazionale per i diritti umani, organizzazioni della società civile e le istituzioni religiose, così da poter meglio comprendere la situazione vigente, le possibili modifiche , nonché suggerimenti di natura politica e giuridica internazionale.

Questi esperti hanno inoltre sottolineato che vi sono delle lacune critiche tra la legge e la sua attuazione. Ad esempio, il gruppo ha trovato ostacoli per applicare correttamente la legislazione nei casi di violenza domestica e tratta: in particolare la pioniera in questa materia Eleonora Zielinska ha detto che c’è un pregiudizio generale su come sono perseguitati e sanzionati i reati di stupro e altri sempre a sfondo sessuale.

Nel corso della conferenza si è avuto modo di richiamare l’attenzione alle preferenze dei datori di lavoro per l’assunzione di donne senza familiari e sotto i 45 anni,  all’esistenza di un divario salariale di fatto tra uomini e donne e vari casi di licenziamento illegittimo legate alla gravidanza.

Alla luce della situazione economica della Moldavia, è deplorevole che le pratiche discriminatorie continuano ad essere perpetuato e impediscono la partecipazione piena e paritaria delle donne nel mercato del lavoro,”  ha dichiarato Ms. Chandrakirana, la quale ha esortato il governo a condurre un monitoraggio periodico e rivedere le misure speciali che devono essere prese per superare la sotto-rappresentanza delle donne in posizioni decisionali a tutti i livelli, compresi quelli regionale, distrettuale e locali.

 In conclusione

Il gruppo di lavoro dell’ONU sulla questione della discriminazione contro le donne nel diritto e nella pratica è composta da cinque esperti indipendenti provenienti da tutte le regioni del mondo: Kamala Chandrakirana dell’Indonesia, Emna Aouij della Tunisia, Mercedes Barquet del Messico; Frances Raday da Israele e Eleonora Zielinska della Polonia.

Il gruppo di lavoro presenterà le sue conclusioni e raccomandazioni finali della supervisione nella sua Relazione al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite nel giugno 2013.

 

 

 

Link di approfondimento per Donne e Lavoro in Moldavia:

http://www.balcanicaucaso.org/aree/Moldavia/Madri-e-aspiranti-tali-discriminazioni-sul-lavoro-in-Moldavia-115935

 

Link per Consiglio diritti umani ONU:

http://www.ohchr.org/EN/HRBodies/HRC/Pages/HRCIndex.aspx

 

Link per Kamala Chandrakirana:

http://www.apwld.org/pdf/Kamala-Chandrakirana-CV-2010.pdf

http://www.apwld.org/latest-news/unanimous-support-for-kamala-chandrakirana-nana/

 

Link per Eleonora Zielinska

http://muse.jhu.edu/login?auth=0&type=summary&url=/journals/journal_of_womens_history/v005/5.3.zielinska.html

http://www.kongreskobiet.pl/en-EN/text/about_us/shadow_cabinet

About Amedeo Marchelli

Law Student. Love foreign languages. Searching the cure of mankind.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top