Home / Editoriale / “Europe in translation” e “L’Europa dei Diritti” i due nuovi progetti firmati Diritti D’Europa e Generazione Zero

“Europe in translation” e “L’Europa dei Diritti” i due nuovi progetti firmati Diritti D’Europa e Generazione Zero

Grazie alle numerose iniziative che ormai da anni spingono Diritti d’Europa, con il sostegno dell’ass.Generazione Zero, in prima linea nella divulgazione dei valori europei, il 2017 si apre con due nuovi progetti: “Europe in Translation” e “L’Europa dei Diritti”.Corte europea dei diritti dell'Uomo - Nella Grand Chamber

Ma andiamo con ordine: “Europe in translation “ è un progetto anche ci vede coinvolti in un lavoro di traduzione  per un partner d’eccezione ossia la Corte europea dei diritti dell’uomo!

Con “Europe in translation” l’obiettivo è quello di avvicinare studenti universitari e operatori giuridici italiani al sistema di tutela dei diritti della Corte europea dei Diritti dell’Uomo. In particolare oggetto di traduzione sono gli Information note, antologie giurisprudenziali che raccolgono la giurisprudenza vivente più rilevante del Giudice dei Diritti umani. Al momento il progetto coinvolge ben 26 persone dislocate in 6 città italiane (Catania, Piacenza, Ragusa, Roma, Torino e Venezia); le prime traduzioni degli Information Note del 2016 sono già disponibili sul sito della Corte nella sezione italian a questo link.

Mentre,“L’Europa dei diritti”,  avviato lo scorso aprile, nasce  grazie al partenariato con gli Europe Direct di Verona ed Alessandria, antenne della Commissione europea che, volendo fare solo qualche esempio, offrono un servizio di informazione e consulenza alla cittadinanza sulle attività e sulle opportunità dell’Unione Europea per le imprese i giovani e gli studenti.

Logo Europe Direct VeronaTale progetto si propone di formare ed informare rispettivamente studenti e società civile sul tema dei Diritti Umani in Europa, della giustizia europea e dei valori della dignità della persona. Oltre ai due eventi conclusivi di larga partecipazione aperti alla cittadinanza, che si terranno ad Alessandria e Verona, le due attività principali del progetto sono  “Learning  by translating” dunque un’attività di traduzione degli Information Note della Corte Edu, e “Creare informazione con i Diritti Umani”,  ossia una vera e propria attività giornalistica che parte dalla scelta ragionata delle fonti sino ad arrivare alla composizione della notizia con i relativi approfondimenti.

Si tratta dunque di un’opportunità per gli studenti  degli atenei di Verona ed Alessandria i quali potranno cimentarsi, sempre con adesione spontanea, o nell’attività di traduzione degli Information Note che verranno pubblicati sul sito della Corte Edu o nella redazione di articoli sui Diritti Umani, che verranno poi pubblicati sul sito di Diritti d’Europa e sulle piattaforme degli Europe Direct.

Durante tutto l’arco del progetto verranno organizzati per gli studenti due eventi di formazione durante i quali avocati, professori universitari, operatori del diritto e rappresentanti di associazioni locali e non, si confronteranno su tematiche calde come l’immigrazione ed in generale sulle criticità  nel sistema giuridico nazionale ed europeo in materia di Diritti Umani.

Logo Europe Direct AlessandriaIl progetto è già attivo a Verona e vede coinvolti 12 studenti della facoltà di Giurisprudenza e uno della facoltà di lingue.

A breve potrete seguire tutti gli aggiornamenti  gli sviluppi  di entrambi progetti qui sul sito e sulle nostre pagine Facebook Diritti d’Europa e Twitter @dirittieuropa.

 

About Aurora Licci

Studio Giurisprudenza a Piacenza, da quattro anni. Le mie origini sono qualche passo più in là, a S. Maria di Leuca, ultimo scoglio in una terra bagnata da due mari. Un giorno spero di ritornarvi con una barca a vela piena di libri, ma ancora non ho deciso per quale Mare andrò.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top