Home / In evidenza / Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 07/05/2013

Le Sentenze della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 07/05/2013

Corte Europea dei Diritti dell'Uomo 3 - Court room

Note alla rassegna

Di seguito la rassegna delle sentenze pronunciate dalla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo in data Martedì 07 Maggio 2013, di cui, per ciascuna, si ripropongono:

  • Case of – : la denominazione del caso e il link alla sentenza caricata sul sito http://hudoc.echr.coe.int ;
  • N.ricorso  : il numero di ricorso;
  • Corte I.L.  : l’Importance Level ;
  • Descrizione  : una breve esposizione dei fatti del caso, secondo le anticipazioni ufficiali pubblicate dalla Corte;
  • Petitum  : le richieste dei ricorrenti, secondo le anticipazioni ufficiali pubblicate dalla Corte;
  • Dispositivo  : l’esposizione sintetica del dispositivo, come risultante dalla sentenza pubblicata dalla Corte.

Le fonti delle informazioni riportate sono tutte ufficiali e consultabili in inglese/francese sui siti ufficiali della Corte EDU: http://www.echr.coe.int/ECHR/Homepage_ENhttp://hudoc.echr.coe.int .

Case of
N.ricorso
I.L.
Descrizione
Petitum
Dispositivo
Shindler v. the United Kingdom19840/092Harry Shindler è un cittadino inglese che vive in Italia, ad Ascoli Piceno, con la moglie italiana da oltre quindici anni. Ma quindici anni è anche il limite che la legislazione inglese impone ai fini del voto: tutti gli inglesi d’oltremanica, che non fanno ritorno nel Regno Unito da almeno tre lustri, perdono il diritto di voto. Oggi Mr. Shindler si oppone a questa indebita limitazione del suo diritto di voto e attende la pronuncia della Corte Europea dei diritti dell’uomo.Articolo 14
Articolo 3 del Protocollo n ° 1
Parrzialmente inammissibile
Nessuna violazione dell'articolo 3 del Protocollo n ° 1 - Diritto a libere elezioni-{generale} (articolo 3 del Protocollo n ° 1 - Voto)
Casi di eccessiva durata di procedimenti penali
Erdoğan Çoban v. Turkey18375/093Erdoğan Çoban lamenta l’eccessiva durata del processo penale a cui è sottoposto, quale imputato di favoreggiamento all’organizzazione criminale turca DHKP/C, ossia Devrimci Sol o Esercito/Fronte/Partito rivoluzionario popolare di liberazione.Articolo 6Violazione_dell’Articolo_6 - Diritto ad un equo processo (art. 6 - Procedimento penale; Articolo 6-1 - Termine ragionevole)

About Marco Occhipinti

Nato a Ragusa, laureato a Piacenza, oggi sono praticante avvocato a Verona in uno studio specializzato nella tutela dei diritti umani. Scrivo su Diritti d'Europa dal 2012 e mi ostino a sognare un'Europa di diritti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top